Accostarsi alla scrittura psichica

Martedì sera è iniziato un nuovo corso di scrittura creativa, che ho deciso di frequentare. Il settimo, più uno di criminologia (assai utile se si volessero scrivere gialli), sceneggiatura e cinema. Niente da dire, mi do da fare.
Questo, di 12 lezioni, tratta la scrittura psichica. Si svolge in una libreria, ed è tenuto dallo stesso insegnante degli ultimi due.
Ho ritrovato anche diversi compagni ed è stato piacevole sia riprendere il filo di alcune amicizie, una in particolare, che ricevere nuovi inattesi stimoli allo scrivere. Perchè la scrittura psichica mi sembrava una roba un po’ astrusa, dubbio che mi ha fatto tentennare nella decisione se prendervi parte o meno, considerando che poi diventa un impegno vero, con ore sottratte ad altro.
Dopo le dovute spiegazioni abbiamo dovuto scrivere un pezzo di 10/20 parole seguendo questa modalità.
“Scrivere un sogno che assomigli al corso reale di un sogno, in tutta la sua incosistenza, eccentricità e vaghezza, e nondimeno percorso da un’idea dominante.” Apperò.
Non ho perso tempo. L’idea mi è venuta subito, ispirata dal foglio azzurro sul quale la mia penna scorreva veloce. Non credo di essere più brava di altri, ma, di sicuro vista la reazione del gruppo, più allenata a scrivere seguendo regole precise.
Quasi tutti protestavano cercando escamotage, io desideravo solo fare bene il mio lavoro. L’azzurro dicevo, quindi il mare.
Ecco cosa ho prodotto:

Annego

Annego, ho sempre nuotato male. Forse muoio, ma il mio primo amore mi salva. Che sfiga: ho dei capelli osceni.

Poi abbiamo votato, per alzata di mano. Siamo in 20 quindi 19 punti disponibili, (non si poteva votare il proprio componimento) e ne ho presi 15.
Ma la cosa bella è stata che, come al solito, il mio pezzo ha scatenato una risata. Riuscire a far ridere avendo poco tempo a disposizione e ancora meno parole non credo sia facile.

Insomma inizia questa avventura, ve la relazionerò volentieri, essendo fortemente a tema col blog.

I

Annunci

11 thoughts on “Accostarsi alla scrittura psichica

  1. Dico solo due cose:
    1 Leggerti è sempre un puro piacere
    2 Provo una profonda invidia, perché – come già sai – non vivendo in città, queste sono le cose che mi mancano e alle quali non avrò mai accesso, a meno che… un giorno non vengano realizzate via web conferencing per coloro che abitano isolati nel nulla 😉

    PS ho pensato: no!!! I capelli osceni nooooo!!!
    PS2 se passi “le consegne” via blog, mi esercito anch’io 😉

  2. mea culpa! arrivo solo ora qui sul tuo nuovo bellissimo blog…ma come ho fatto a perdermelo?ora mi leggo tutti gli arretrati e intanto un bentornata in ritardo!

  3. Sandra mi hai fatto il “regalo di Compleanno”!!!
    Che bello ritrovarti così! Sei stupenda e le tue parole mi arrivano al Cuore e davvero un piacere leggerti!
    Non ci lasciare mai… è bello avere persone come te nella “Blog Sfera”!
    Ti abbraccio,
    Agnese… dalla “cuccia”!

  4. Ahahaahahh ha fatto ridere anche me. Io adoro scrivere, credo si capisca chi fa della scrittura un’arte, perchè tende a scrivere in modo corretto e curato. Non che me lo dica da sola, sia chiaro, ma me lo hanno detto in molti. Ma sono anche ignorante… perchè non sapevo esistessero corsi di scrittura creativa…. una gran bella cosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...