Come gestisco i libri che vorrei leggere

Morte dei marmi
La famiglia Fang
Chiamami con il tuo nome
Romanzo rosa
Le nostre assenze
Cose da salvare in caso di incendio
Eureka Street

Questa è la lista dei libri che desideravo leggere, postata nel mio vecchio blog 13 mesi fa. Com’è andata? Malino direi. Di 7 ne ho letti 2: Romanzo Rosa e Eureka Street (entrambi piaciuti molto, ma non da cardiopalma) anche se il primo in elenco è di Fabio Genovesi di cui ho letto “Esche vive” e di cui ho intenzione di leggere tutto-tutto per cui potrei quasi tenerlo valido. Naturalmente non ho letto solo 3 libri, ma tanti da averne perso il conto. Il problema è che quasi ogni giorno aggiungo titoli alla wish list che prendono il sopravvento e mi dimentico un po’ degli altri. Gli elenchi in realtà sono due: quello dei libri che compro e quindi un’entità fisica, e quella ben più lunga presente solo nella mia testa, destinata ad espandersi, senza azzerarsi mai. In teoria acquisto i libri nei mesi in cui ho meno spese di altro genere, in pratica li compro un po’ a caso, quando capita. Non amo accumulare troppi volumi: i libri da leggere si trovano sul tavolo in sala, uno dei pezzi più pregiati della casa corteggiato a lungo, per cui non voglio che mucchi disordinati di romanzi e saggi (dell’orso) arrivino a limitare troppo la vista di ciò che c’è sotto, il tavolo appunto. Per questo motivo almeno un paio di volte all’anno metto uno stop agli acquisti – come ora – e smaltisco l’arretrato, i libri letti vengono spostati sulla libreria, il tavolo ritorna sgombro e si ricomincia.

A quel punto ho solo da attingere dalla wish list mentale, seguendo l’estro del momento (leggi random all’ennesima potenza) sperando che nel frattempo sia uscita una versione più economica.

E voi come vi regolate?

PS. Chi ama i miei discorsi sull’editoria non si perda i commenti al post “Sulla scrittura” del 12 ottobre, dove il mio editore ha argomentato a lungo. La frase iniziale POST MOLTO CATTIVO è da intendersi per il suo commento, non per il mio post, io avevo frainteso ma ci siamo spiegati via mail.

Annunci

11 thoughts on “Come gestisco i libri che vorrei leggere

  1. io quest’anno ho deciso di leggere quelli “accumulati” nella libreria…. ma non sono mancati nuovi arrivi (comprati in libreria, in un mercatino solidale, salvati dal macero…)… adesso non vedo l’ora di andare in libreria, usare i punti, e comprare qualcosa di nuovo (confesso… anche la kinsella… già soffro perchè è uscito da qualche settimana!!)
    Del tuo elenco invece… no ne conosco nessuno 😦
    Pochissimi libri che leggiamo coincidono! 😦 ma va bene lo stesso… leggendo ciò che scrivi tu conosco autori/libri nuovi… spero valgo lo stesso epr i mmiei post sulle mie letture! (a proposito arriva quello di settembre a breve!)

  2. Non mi regolo, è questo il problema. Ho due mensole della libreria dedicate ai libri ancora da leggere, ma continuo a comprarne… e la mia wish list dei libri che mi piacerebbe leggere-comprare riempe un quaderno!

  3. Io sono molto umorale come lettrice. Ho libri diversi nelle diverse stanze di casa. Poi se di uno mi innamoro davvero me lo porto dietro come una coperta di linus. Salvo poi perdere ore e ore nel tentativo di ritrovarlo.
    In effetti inizio parecchi libri contemporaneamente e spero che in modo darwiniano uno prevalga sugli altri e si faccia leggere.

  4. Come sai io leggo molto “in prestito”, quindi prendo e restituisco alla biblioteca.
    Non essendo libri di mia proprietà li tengo al sicuro da piccoli grafomani impazziti, su una mensola del soggiorno fuori portata. Quello in fase di lettura mi segue ovunque (comodino, divano, bagno, borsa…), ogni momento può diventare buono per leggere un pò.
    Quelli invece che compro sono separati tra letti e da leggere su mensole diverse, sul pianerottolo del giro scale… in attesa di costruire una libreria ad hoc… ho pinnato certe idee che se le vede mio marito mi appende al primo albero che gli capita vicino 🙂

  5. Io sono un disastro, soprattutto da quando ho comprato l’e-reader… Amazon dà la possibilità di scaricare gratuitamente gli estratti dei libri per poi decidere se acquistarli, perciò ora nella mia lunghissima lista ci sono DECINE di volumi (tra cui i Frollini!) ed estratti… Aiuto! Mi riprometto sempre di seguire un certo ordine ma spesso mi lascio prendere da un impulso momentaneo e lo cambio, perché sento che improvvisamente “devo” leggere un determinato libro. Irrecuperabile…

  6. Ho letto il commento del tuo editore al post Sulla scrittura: mitico!

    Io sono pessima, non faccio liste di libri perché non riesco a seguirle, finito uno, è come se “chiamasse” il successivo e quindi non posso scegliere prima…non so se riesco a spiegarmi.

    Bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...