Cene rimandate: però con i cuoricini

Sergio ed io abbiamo deciso di comune accordo di posticipare l’uscita di “Cene tempestose”. Troppi gli inciampi, troppo poco il tempo e, vi dirò, io ne sono quasi sollevata. Certo mi spiace enormemente per il mancato appuntamento alla libreria di Ilaria, con la quale mi scuso anche nel blog, ma è solo rimandato. Del resto se anche fossimo andati in stampa il 9 o l’11 sarebbe stato comunque tardi per le strenne natalizie. Sarebbero mancati i tempi tecnici affinchè il romanzo potesse essere ordinato e ricevuto, anche perchè i regali si scartano il 24 o il 25 certo, ma spesso vengono consegnati e scambiati prima. E’ vero l’uscita del mio secondo romanzo era in programma sul finale del 2013, a conclusione di un anno faticoso, ma non son certo queste le tragedie per cui crucciarsi.

Guardandomi alle spalle vedo una me stessa che da aprile ha scritto in maniera forsennata, sacrificando molte ore, molte uscite, molte tempo da dedicare ad altro con l’obiettivo chiaro di avere il libro nel 2013 e una parte di me si chiede se ammazzarsi a quel modo di scrittura non sia stata, alla luce di questo risultato, una cretinata. Col senno di poi, dico sempre io, saremmo tutti ricchi e felici, inutile pensarci quindi. Inoltre la cosa bella di scrivere è scrivere e quei giorni lì, di scrittura matta e disperatissima (cit.) per raggiungere le 100 mila parole io li ho capitalizzati arrivando a rimpiangerli, nonostante il sole fuori e io inchiodata al pc. Perchè c’era lo slancio emotivo di creare e tutto ciò che viene dopo aver messo la parola ‘fine’ è un contorno che eviterei volentieri. Anche se mentre scrivi pensi che il meglio sarà la pubblicazione, in realtà il vero meglio è quel momento lì: lo scrittore e la tastiera.

Inutile tirarsi il collo in una revisione frettolosa, rischiando refusi per arrivare comunque a ridosso del Natale, visto che non è stato possibile farcela per i primi del mese. Insomma volendo scegliere un’altra data si è pensato a S. Valentino. Finiti i clamori delle feste, impigrendoci un po’ lungo gennaio, riposti gli addobbi in solaio, salutata anche la Befana, avremo qualcosa di bello da aspettare insieme.

Cene sanvalentinesche allora! Stay tuned.

PS. Ringrazio infinitamente chi sta arrivando al post sui 20 euro attraverso Lucy che l’ha linkato nel suo best of, ringrazio le amiche che oggi da PaSiTa mi han tutte chiesto del romanzo e ci sono rimaste male quando ho raccontato del ritardo. Queste amiche mi han detto anche di non riiuscire a star dietro al ritmo serrato dei miei post. Ebbene per me il blog è tante cose, tra cui palestra di scrittura indispensabile per migliorare per questo motivo cerco sempre di trovare uno scampolo di tempo per aggiornarlo.

Annunci

20 thoughts on “Cene rimandate: però con i cuoricini

    • Infatti dovendo posticipare ho proposto S. Valentino che come data è indicata per il testo, invece che magari giornata insignificanti tipo 26 gennaio o altro.

  1. non condivido il meglio così del primo commento…. preferivo natale… era più adatto che san valentino… sai quanto romantica sono no???? che dovrei fare????
    mi sacrificherò e chiederò il regalo a vittorio…. mi devi adorare ancora di più… va contro ogni mio principio ma per un’amica si fa anche questo!! 😛

    • Anch’io Rita preferivo Natale e di gran lunga, ma Natale nel senso di uscire ai primi del mese come si era detto, non il 21 arrivando tramortiti. Figurati io single per una vita quanto ho odiato S. Valentino, ma forse S. Valentino è anche vicino a Carnevale… può andarti meglio? : ) Bacioni

      • non è vicino… carnevale è fine febbraio inizio marzo… e tra i 2 non so cosa sia peggio 🙂 hahahahah
        vabbè dai…. teniamoci san valentino… e faremo spendere i soldi ai maritini 🙂
        (ecco questo è positivo… ok… mi va bene san valentino ahahahhaha)

  2. Sai qual’è la cosa che mi dispiace di più? Che avevo già organizzato di venire il 21, volevo farti una sorpresa! Avevo anche sentito Ilaria… Uffi! Uffissima!
    Perrò fai bene a fare le cose con calma, i refusi nei libri mi fanno sempre saltare la mosca al naso!
    Bacioni e ora riposati un po’.

    • Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!! Grazie infinite sono molto colpita da questa cosa!

  3. Che peccato!!!Ne avevo gia’ parlato in casa e speravo di averlo tra le mani presto, pazienza aspettero’ ancora un po’, forse e’ giusto cosi, non bisogna mai avere fretta!!
    Perdonami se dico una cosa ma anch’io talvolta non riesco a star dietro al ritmo dei tuoi post, sei una forza della natura ma come fai?Io il mio blog lo lascio dormire per mesi….
    Ciao ciao!!!!

    • hai ragione a maggio e aprile è piovuto un sacco, ma ricordo questa giornta simbolo di gran sole finalmente e io legata alla sedia che anelavo un giro fuori,che poi feci in velocità per un gelato.

  4. Che peccato, eravamo tutte pronte per l’arrivo di Cene Tempestose…pero’ in effetti se era gia’ tardi comunque per Natale, febbraio mi sembra molto meglio. Le sorprese e le coccole fuori festa sono sempre le migliori. come ricevere un regalo di Natale in ritardo, che ti aiuta ad affrontare il post holiday blues. Evviva le cene sanvalentinesche!

  5. Anche per IBUC era un obiettivo il Natale con “Cene tempestose”, sigh… Sebbene il diavolo ci abbia messo lo zampino, noi saremo ancora più forti a S. Valentino: sarà un esorcismo in piena regola. Nel segno dell’amore e dei cuori che battono forte forte insieme. Ragazze e ragazzi, mi fa molto piacere notare quanto volete bene a Sandra.
    Tantissimi auguri di Buon Natale a tutte e tutti!
    Sergio IBUC

  6. E poi febbraio è più vicino all’estate, ai primi viaggi, alle letture spensierate. Senza contare che è più facile che in periodo più tranquillo uno si rechi con calma in libreria, senza la fretta Natalizia, si perda tra i tanti libri e riusce a scovare e scoprire un nuovo romanzo: ” mmm che bel titolo, un romanzo, una storia bella, è proprio quello che ci vuole per affrontare questi ultimi scampoli di freddo”. Sono MOLTO fiduciosa su questo cambio. Così come sono convinta che se avessi avuto come data di scadenza inizio 2014 ti saresti trovata a giugno a lavorare come una forsennata.
    Comunque a me i tuoi ultimi post sono piaciuti tanto…un soap….nella soap….
    un ultima cosa: Scusi signor editore, visto che avete più tempo nella lista delle cose ci potete mettere pure una versione ebook???

  7. Sai che c’è?? Che per la prima volta in vita mia pretenderò dal mio consorte il regalo di San Valentino, giusto un pochino pilotato 😉
    Va bene lo stesso, da queste parti si dice che “La gattina frettolosa ha fatto i micini ciechi”: meglio far le cose con calma e pazienza se forse il Natale sarebbe stato più d’atmosfera!
    Un bacio grande

  8. Meglio così, per tutto. San Valentino è una gran bella data e ti assicuro che non la dimenticherò (se sì è solo perchè sarò ciapata da altre ricorrenze!). Arriva Natallia a breve!!! Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...