Un romanzo per l’Orso – Libri in valigia by Sandra # 2

Era una sera di giugno di molti anni fa, molti molti, luminosa come solo giugno sa essere, promettente, e io se ben ricordo stavo per partire per la mia settimana di vacanza da sola in Liguria, all’epoca ero single e spesso mi regalavo una vacanzina senza compagnia, esperienza assolutamente positiva. Era insomma quella sera là, quando andai in una splendida libreria ora chiusa, per l’elevato costo d’affitto del locale, la “Libreria del giallo” una fetta di mondo thriller dove mi sono sempre sentita accolta. C’era un salottino e si parlava di libri, ma anche altro, si beveva una cosa, e ci andavo con regolarità perchè lì i gialli si potevano anche barattare e c’era un giro di “usato sicuro” molto interessante e io ero – e sono – sempre alla ricerca di qualche titolo di Ellery Queen che magari mi è sfuggito.

Vengo al sodo: quella sera Jeffery Deaver presentava il suo romanzo: “Il giardino delle belve” traduzione di Mauro Paolini e Matteo Curtoni. Deaver è un uomo di grande fascino, uno che conosce la scrittura è ha creato personaggi molto noti come Lincoln Rhyme, ma nel romanzo che vi suggerisco oggi ha scelto una strada meno facile: quella del romanzo storico. Siamo a Berlino, durante le olimpiadi del ’36 e Paul Schumann, killer di origine tedesca, ha una missione: uccidere Reinhard Ernst, l’uomo chiave nella corsa agli armamenti del Terzo Reich. Ricordo Deaver che parla dei due anni necessari solo per raccogliere la documentazione; il risultato finale in effetti, avvincente e precisissimo, conferma il suo discorso, non una sbavatura, un dato poco plausibile, e intorno una trama efficace, laddove Deaver ancora una volta, è maestro nel ribaltone, nel colpo di scena, nel “Dio bono, ma…!” salto sul divano del lettore.

Chiesi al famoso scrittore qualche consiglio per un’aspirante autrice, e mi rispose di considerare gli intoppi e i rifiuti, come i dissuasori del traffico, che rallentano la corsa, ma non la fermano. Nel tempo ho fatto tesoro delle sue parole e conservo un luminoso ricordo di quella serata, la sua cravatta che sembrava un variegato all’amarena, su un completo scuro, la sua maestria, la sua affabilità, quella dei grandi, di cui abbiamo parlato di recente. Prima della presentazione, scovai su un tavolo un’antologia in vendita che conteneva un mio racconto (all’epoca partecipavo a molti concorsi di questo tipo), prima di salutarvi per le vacanze, posterò il pezzo, e ne fui felicemente sorpresa.

Ho scelto questo libro per la mia nuova rubrica, accolta favorevolmente da voi, direi, perchè questo è uno dei romanzi che ho suggerito a Emanuele e gli è piaciuto moltissimo. La cosa va sottolineata perchè lui legge quasi solo saggi, ma quando io gli propongo romanzi che ho amato, come questo, lo conosco talmente bene da indovinare sempre che alla fine apprezzerà anche un buon romanzo. Mi fa poi sorridere l’idea che il soprannome di mio marito sia orso, simbolo di Berlino, dove si svolgono le vicende narrate in questo formidabile thriller.

Buona giornata, buona settimana, io vado a fare la videoluminiscenza ai nei, visita che mi ha creato non pochi grattacapi per prenotarla (la prescrizione non andava mai bene, poi c’era posto tra un anno, etc. etc.) poi approderò in ufficio che, chiaramente, sta dall’altro capo del globo rispetto all’ospedale.

Annunci

5 thoughts on “Un romanzo per l’Orso – Libri in valigia by Sandra # 2

  1. Leggere questo post e pensare “che fortuna!!!” …..per non scrivere altro 🙂 La libreria del giallo sarebbe stata la mia seconda casa, quanto mi piacerebbe avere un locale così dalle mie parti! Io leggo quasi esclusivamente gialli, thriller …..E che dire di Deaver, è tra gli autori che preferisco, non ho letto il libro di cui parli ma lo prenderò al più presto! Grazie per i consigli, buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...