Il nuovo romanzo di Francesco Muzzopappa

Il nuovo romanzo di Francesco Muzzopappa

Di seguito il link del mio post sul primo romanzo di Francesco, l’ultimo commento è dell’autore stesso che, arrivato al mio blog per vie trasversali, lasciò una traccia del suo passaggio. E io gongolai.

https://ilibridisandra.wordpress.com/2013/11/02/siamo-seri-oggi-parliamo-di-qualita/#comments

Vi segnalo quindi con piacere l’uscita del suo secondo lavoro e il fatto che Francesco risponda alle mail sempre con molta simpatia e in pochissimo tempo.

Copioincollo per estrema praticità la trama da Amazon:

Algida, sarcastica e decisamente snob, la contessa Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna, discendente diretta dell’ultimo grande casato torinese, potrebbe trascorrere le sue giornate addentando deliziose frolle fresche di pasticceria e sorseggiando coppe di champagne millesimato. Si ritrova invece a mangiare Gocciole e pessimo gelato da discount per colpa di una crisi economica che ha colpito persino la sua famiglia, costringendola a vendere proprietà, pignorare mobili e decimare il personale. A servizio, ormai, è rimasto solo Orlando, maggiordomo con la forte passione per le poesie di William Blake, devoto e sempre presente. Nel momento in cui un’intera generazione di trentenni cerca di rottamare la gerontocrazia al potere, Emanuele, il figlio della contessa, tanto bello quanto cretino, concorre a prosciugare il misero conto in banca di famiglia portando il casato al collasso. Prossima ormai alla bancarotta, Maria Vittoria decide di salvare il suo patrimonio e la sua villa. Per riuscirci è disposta a tutto, persino a organizzare un sequestro di persona. Il suo.

Lo comprerò di sicuro, forse è tardi per la valigia, ma tanto poi mi tocca rientrare e questo libro potrebbe essere un ottimo incentivo anti-deprescion-post-vacanza.

Annunci

6 thoughts on “Il nuovo romanzo di Francesco Muzzopappa

  1. Devo leggerlo! Ancora ricordo i commenti ele considerazioni sul gioco di parole de “Una posizione scomoda” e l’ironia neanche tanto di fondo nell’affrontare un tema…ehm…beh, insomma “delicato”? La deprescion post vacanze si risolverbbe tranquillamente prolungando ad almeno due mesi la permanenza o finchè non si è stufi marci del posto! Se vinciamo al superenalotto mi piacerebbe sperimentare questa mia radicatissima convinzione! Per il momento sognamoci su…buona nottata! Daniela

    • Credo che non avrò mai la possibilità di sperimentare la tua teoria cara Daniela, e mi toccherà accontentarmi dei miei soliti rimedi libreschi, ma almeno quest’anno, vedi sopra, tra i romanzi in attesa c’è pure il mio terzo!!!

      • Io sono sempre per il mai dire mai, non costa nulla sognare. Aribuone vacanze! Daniela

  2. E’ sul mio comodino! Curiosa di commentarlo con te quando anche tu lo avrai concluso.
    FGrazia

    PS: conosco Francesco da poco, ma mi sento di confermare che le tue impressioni su di lui sono assolutamente vere 🙂
    Anche nel mondo reale è così…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...