Non resisto…

Non resisto...

Vi mostro la foto sulla quale sta lavorando il grafico di goWare, in realtà c’è anche la versione oblò aperto e non so quale sia stata scelta, ma cambia davvero poco. Non credo di violare alcunchè postandola. Le gambe sono mie, e viste da qua paiono un trionfo di vene. Le scarpe di vernice nera con tacco e punta rosso scuro non sono da indossare senza calze, nè con una gonna leggerissima, ma mi sembravano le migliori che ho per l’idea che avevo in mente. La lavatrice è l’elemento chiave che dà il via alla narrazione.

E’ sicuro: il lettore che desidera una copia cartacea di “Ragione e pentimento” potrà ordinarla su Amazon (e solo su Amazon) e riceverla a casa. Sarà un libro vero e proprio, con un costo leggermente superiore a quello dell’ebook, che invece sarà disponibile su ogni piattaforma digitale.

Mi hanno chiamata oggi (e per la legge di Murphy il cellulare squilla sempre quando sono in bagno, e le chiamate perse sono tutte da numeri che non ho in rubrica, così sto lì a scervellarmi sull’indovina chi) per un dettagliuccio sull’impaginazione nella versione di carta: mi sento proprio nelle mani di professionisti seri e preparati.

Papà, questo è il tuo lascito, ora ne sono certa.

Annunci

20 thoughts on “Non resisto…

  1. Evviva evviva evviva!
    Ma senti, le hai mai indossate quelle scarpe? Perchè anche la suola è perfetta… che bello che ci sia tu )anche se in formato mezzo busto) sulla copertina ♥

    • Le ho usate una sola volta (mal di piedi tremendo, la vernice è sempre duretta, le ho prese in saldo a fine stagione per cui poi è venuto caldo). Bisogna poi vedere se ci sarò, magari il grafico cambia tutto, o sceglie altre gambe, ho insistito molto sulla lavatrice però. Anche nel blog parlo sempre di fare lavatrici, no? E’ uno dei miei simboli e importantissima nella storia.

  2. Spesso cose di questo tipo, sessioni fotografiche etc. sono estenuanti e anche un po’ noiose, invece sono state anche in grado di farti divertire, un’altra ottima cosa! Curiosa di conoscere anche questo terzo Figlio, la cui copertina già intriga e il tuo vestito mi piace tantissimo, spero che il colore e la fantasia non si perdano troppo nel progetto finale…(arancione e fiori che sembrano scrappati…love love love!!! 🙂 )

    • Non è un vestito, è una gonna vecchissima comprata nel 2006 a Sirolo, la prima volta che andammo al Conero, regalo di Emanuele. Ho scelto qualcosa di molto colorato che avesse questo effetto di movimento grazie al tessuto leggerissimo e ha funzionato, vedo che vi piace!

  3. Buongiorno Sandra! Che meraviglia, un altro tuo libro è in arrivo. Sei una potenza della natura e continuo a fare il tifo per te ! 😀 Affettuosi abbracci

    • Be’ in effetti si potrebbe dare il via a un interessante filone di nuova narrativa elettrodomestica. Per il prossimo se la giocano frigorifero e forno… : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...