Quando Natale arriva in anticipo!

imagesXKMWBOTNimagesXYMMHU80

La ditta per la quale lavora Emanuele obbliga i dipendenti ad azzerare completamente il residuo ferie/permessi entro il 31 dicembre, inoltre non chiuderà neppure un giorno per le prossime feste, ad eccezione di quelli rossi di calendario, mentre, per legge, 24 e 31 dicembre si lavora mezza giornata. Questo comporta una certa fatica nel programmare quando assentarsi, in virtù del fatto poi che dicembre è notoriamente un mese pesante nel suo settore. Allora la decisione: anticipare il Natale, sì io poi mi sono perfettamente adeguata, io sarò a casa da domani, Emanuele purtroppo ha avuto un contrattempo (te pareva!) e lunedì andrà in ufficio, rientreremo entrambi al lavoro il 9 dicembre! Lavorare poi durante i giorni canonici di festa non mi peserà. Non mi pare vero! Non abbiamo prenotato in nessuna località montana e neppure ai Caraibi, decideremo giorno per giorno dove andare, ci sono un sacco di cose nei dintorni, e anche a Milano, cose che ti riduci a fare nel weekend quando ovviamente, c’è un gran casino.

Sicuramente andremo in Valtellina, non so se pernotteremo o in giornata, la casa si scalda a fatica. Certo, un tempo avrei detto che ben 10 giorni trascorsi così sono sprecati, ma tutto ahimè ha acquistato una dimensione diversa: non riempio più le giornate con quella frenesia, e a volte dopo l’anno tremendo trascorso, stare anche solo in giro per casa, senza stress, magari cucinando con un pelo di calma, leggendo senza continuare a guardare l’orologio, lo vivo come un lusso. Addobberemo l’albero e andremo al Christmas Village come ogni anno, e poi forse semplicemente non faremo nulla se non goderci quello che abbiamo e l’enorme fortuna di essere in salute e di non aver bisogno di andare chissà dove per stare in sintonia.

In realtà, pochi minuti dopo aver scritto questo post ieri sera, ho dovuto fare la prima modifica avendo saputo che Emanuele lunedì lavorerà. L’ho messo in bozza per oggi e mi è scattata una super paranoia di gente che vorrei vedere, impegni vari (es. in Valtellina non si può andare nel weekend perché deve uscire un idraulico) e ho cominciato a contattare amici tentando incastri vari, fino a quando non sono riuscita a darmi una calmata! Mi sa che oltre al demone della scrittura, si è impossessato di me anche quello frenetico-natalizio 😀 spero di liberarmene! Intanto vado a fare i mestieri del venerdì, e, come diceva la mitica Rossella, “domani è un altro giorno” e – aggiungo io “cominciano le mie ferie! Sandra, goditele!”

Annunci

11 thoughts on “Quando Natale arriva in anticipo!

    • Grazie mille, sai Tenar, a volte capita di essere i peggiori nemici di se stessi incapaci di godersi le cose. Ma sto muovendo le mie (poche) celluline grigie in direzione “keep calm”

    • Ciao, non ti conoscevo e ti ringrazio per il passaggio qui e per esserti fermata. Volevo lasciare un commento nel tuo blog, ma sono rimasta intimidita dal numero dei commenti presenti in ogni post. Dopo torno a leggerti con calma. Poche ferie, uhm capisco, ho avuto questi problemi in passato.

  1. Buone vacanze! Io sto già assaporando i giorni che avrò quest’anno, data la fortunata combinazione dei giorni di festa.
    Che poi spesso le migliori vacanze sono quelle che dedichiamo a fare le piccole cose che ci piacciono, senza dover guardare l’orologio 🙂

  2. buone vacanze! keep calm e godetevi Milano! tanto il Natale torna tutti gli anni 😀
    (è un mantra che mi sto ripetendo quando mi prende l’ansia da preparativi….ma non so mica se funziona!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...