Iran e lago – 31 Cose belle # 3

Dunque, volevo parlarvi di un libro molto intenso che ho appena terminato. Si conferma, innanzitutto, la capacità di questo editore 66Th3ND, in particolar modo nella collana “Bazar”, di esplorare mondi lontani uscendo dai soliti stereotipi, con storie avvincenti. Ecco, io vedo una grande cura, copertine dalla forte identità, traduzioni buone, auguro quindi all’editore, piccolo ma decisamente in crescita, di farsi strada, in questo porcaio chiamato editoria.

Louise Soraya Black – Il cielo color melograno
Titolo originale: Pomegranate Sky
Traduzione di Barbara Ronca
pagg. 250, 15,00 € – Edizioni 66thand2nd 2012 (Bazar)

Layla 24 è la protagonista nella Theran del 2001 con continui flash back che portano il lettore agli anni in cui lo Scià di Persia fuggì, momenti che ricordo bene (sono vecchia abbastanza evidentemente) e si insediò l’attuale regime. Una repressione violenta, con i pasdaran che controllano i movimenti di giovani donne che vorrebbero cose che noi occidentali abbiamo senza pensare troppo a quanto siamo fortunate: una festa, non dover portare il velo, una relazione con un uomo. Basta davvero poco per finire in prigione! Un simpatico gruppo di zie e cugine si ritrova per il funerale di uno zio molto amato, un rivoluzionario che ha trasmesso a tutte alti ideali di libertà e grande amore per i libri. Tra loro spiccano Sara, che vive in America, e Roxanne avvocato che ha deposto la toga a Londra per aprire una pasticceria specializzata in dolci iraniani (alcuni sono gli stessi che io considero greci, che sono anche turchi). Donne volitive, in cerca di stabilità, e, nel caso di Layla di una storia d’amore che non sia il matrimonio combinato dalla madre. Incalzano gli eventi sul finale, c’è un segreto terribile e una svolta importante condurrà Layla… non ve lo dico.

La cosa bella di oggi (e sia chiaro che in questi giorni le cose belle, grazie a Dio, sono ben più di una al giorno e ho dovuto selezionare la migliore per il progetto!) è di sicuro la fantastica passeggiata sul lungo lago a Colico, dopo essere stati in Valtellina per l’operazione “chiusura casa in vista dell’inverno” con incombenze che ha sempre gestito papà, per cui è dovuto intervenire un cugino di mia mamma, idraulico troppo disponibile, a farci vedere alcune procedure in bagno. Le foto sono state scattate col cellulare e la mia risulta un po’ sgranata, ma era soprattutto per mostrarvi il taglio di capelli (il lavaggio è casalingo e il tempo di asciugatura brevissimo).20141203_15281220141203_152937

Annunci

4 thoughts on “Iran e lago – 31 Cose belle # 3

  1. Bel taglio,ti sta bene e sa anche da comodo! Il libro dev’essere molto interessante, fa piacere che esistano ancora buoni editori coraggiosi, alla faccia delle traduzioni che uccidono la lingua italiana (ma dove? ;-D) bacio, e buone ferie.

    • Non è che poi si possa pretendere di leggere solo italiano, io non sono esterofila, ma un libro su un altro paese, come questo, può insegnare molto, l’autrice è iraniana. Il taglio è di una comodità estrema. Tieni presente che tu mi avevi vista con piega da parrucchiere, questa foto invece è appunto lavaggio casalingo.
      Grazie, proseguo con le ferie 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...