Le mie soddisfazioni di autrice 18/31

Giornata difficile.

La mamma di Emanuele è stata ancora male, credo si sia un po’ trascurata, in ogni caso è andata di nuovo in ospedale con tutti gli annessi del caso. Saltati i programmi di svago odierni e in forse quelli per i prossimi giorni. In ufficio da una parte è il caos, dall’altra il menefreghismo a 5 ***** di chi dovrebbe intervenire.

Eppure qui non ci fermiamo con le cose belle, di oggi è infatti una splendida recensione a “Ragione e pentimento”, qui l’originale (che vi consiglio di cliccare anche per la grafica e per scoprire un nuovo sito di libri, che neppure io conoscevo ed è davvero ben fatto)

http://www.mangialibri.com/node/16179

Di seguito invece l’ho copiaincollata per i più pigri 😀 e per il mio ego.

Mi chiamo Francesca e, sì, sono sopravvissuta al tradimento di mio marito. L’ho beccato proprio mano nella mano con Michela, la classica bellona da cinema. In pieno. Ma sono sopravvissuta. Capita. Io sono Stefano e sì, sono un traditore. No, non di quelli incalliti e recidivi. Michela è stata solo una svista. Lo sapeva che non avrei mai lasciato mia moglie. Mi chiedo cosa pensi mia figlia Carolina. È così piccola, eppure non le sfugge mai niente. Io sono Carolina. Mamma e papà combinano sempre casini, ma lo so che si vogliono bene. Certo, la mamma a volte è troppo precisa e ficca il naso proprio dove non dovrebbe. Per esempio nei calzoni di papà. Ma tanto lo sappiamo entrambe che non l’avrebbe rifatto. Ah, parlano tanto di Romania. Ho fatto una ricerca a scuola, questa Romania mi incuriosiva. Mamma non mi è sembrata tanto contenta. Sarà… ma a quanto pare ne sentirò parlare spesso…
Tre punti di vista. Francesca è la moglie tradita. Nessuna scenata e tanta diplomazia. Perché forse si può sopravvivere al tradimento. Stefano, il traditore. Ma non di quelli cattivi, anzi, è pure simpatico. L’ha fatto una volta ma, lo giura, non lo farà più. Carolina, frutto dell’amore di Francesca e Stefano. Osservatrice furba e intelligente. Insomma, l’unica persona oggettiva quando tutto sembra dirigersi pericolosamente fuori dalle righe. Sandrà Faè in Ragione e pentimento ci presenta una famiglia come tante, segnata da un tradimento coniugale che sin dalle prime righe passa in secondo piano, senza sconvolgere particolarmente le vite dei protagonisti. Francesca ha fatto presto a risalire dalle ceneri (forse fin troppo?); Stefano ha subito ammesso il suo errore e, come Lassie, è tornato fedele sui suoi passi. Tutti vissero felici e contenti. E no. I colpi di scena non sono finiti e la Faè ce ne fa vedere delle belle. Ci divertiamo a passare dal punto di vista e dal pensiero di Francesca a quello di Stefano, prova tangibile dell’ormai nota legge “gli uomini vengono da Marte le donne da Venere”. Ci dimostrano come sia facile cadere nel fraintendimento, di quanto sia sottile e sensibile il confine tra realtà e interpretazione. Perché un confine in fondo non c’è. E lo sappiamo tutti. E ci sguazziamo.

Annunci

11 thoughts on “Le mie soddisfazioni di autrice 18/31

  1. Le belle recensioni fanno bene a tutti, a chi legge, a chi ha scritto e anche a chi le scrive che non vede l’ora di condividere quel piccolo tesoro di storia che ha scoperto.
    Un abbraccio

  2. Ciao cara, intanto un pensiero a tua suocera, che stia meglio al più presto. E poi… Ma che bella questa recensione… E la cosa migliore, naturalmente, è che sia assolutamente meritata. Io, che il libro l’ho letto “per lavoro”, devo dire che mi è piaciuto parecchio. Non è facile mettere insieme abilità nello scrivere, intelligenza emotiva e humour, e tu Sandra ci riesci, e dai l’impressione di farlo con naturalezza. A quanto pare entrambe ci stiamo impegnando nella nostra crociata di una bella cosa al giorno… Baci

  3. credo che la parte “La Faè ce ne fa vedere delle belle” ti descriva perfettamente!
    in bocchissima al lupissimo per tutto e speriamo che le cose positive si impegnino e comincino a subissare le negative, sarebbe ora!!!
    supersmack

    • Sì la recensora ci ha preso parecchio senza avermi mai vista. Le negative stanno condizionando anche la discesa a Bologna di domenica, dovrei farcela, ma a sto punto Emanuele non verrà e tocca trovarmi un posto su un treno 😀 ci aggiorniamo via sms!

      • ok passiamo in altra modalità…..fra l’altro io domenica ho un pranzo quasi certo a Cervia……..per cui non so mica se riusciamo “a quagliare”…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...