Ripartire

Nessuno ci restituirà mai questo agosto, è ovvio, l’angoscia sarebbe stata uguale in un altro mese, certo, ma l’aspettativa “vacanza e relax” (e anche lavoro sì, perchè le ferie erano solo una settimana, ma contando i weekend e i conseguenti benefici del caso, si dilatava) si è concretizzata in medici e ansia. Tralasciamo che chi non può permettersi il privato avrebbe avuto l’esito a gennaio, e spesso nelle strutture ASL la sedazione te la sogni e sembra ci godano a farti soffrire con esami strumentali pesanti. Chiudiamo questo capitolo, con una grande conferma: la vita ogni tanto ti ricorda chi comanda.

E’ tornato il caldo, ma piacevole, non quello che ci ha stremato (concausa del malore di mamma), dopo qualche giorno simil novembre e io sono piena di progetti di scrittura e non. Tipo lunedì viene l’imbianchino per il preventivo, tipo weekend in Valtellina, tipo sta sera Navigli, tipo prendersela comoda al lavoro (visto che lo fanno gli altri!), tipo che il 3 ottobre arriverà la bimbetta bielorussa. Tipo che a breve riapriranno tutti i blog, suppongo. Tipo che manderò il romanzo di Natallia alla mia agente.
Tipo che in autunno esce il nuovo romanzo di Franzen, tradotto dalla sempre mitica Silvia Pareschi, dal titolo Purity.

E adesso lo so per certo, non ho più margini di dubbio, l’aldilà c’è, altrimenti come lo spieghereste il messaggio di papà (vedi post precedente)? Chissà com’è? Magari aspetto un po’ più in là per scoprirlo di persona 😀

Annunci

21 thoughts on “Ripartire

  1. Sono contenta che la mamma stia bene!…. e che ti aspetti un autunno pieno di gioie, magari per ripagarti di quell’agosto che non hai avuto! Anche io per motivi diversi dai tuoi ho perso il mio agosto… truffatori che si sono presentati alla porta dei miei..e li hanno ripuliti…per fortuna non li hanno toccati ma si potrà che uno non si debba più sentire al sicuro neanche a casa propria?! a presto!

    • Nooo, queste sono cose che temo tantissimo e auguro a questi criminali il peggio del peggio. Quando ho avuto l’influenza mi hanno suonato alla porta, ero un po’ sottosopra per cui alla fine sono riusciti a inventarsi che mio marito (che non era in casa!) aveva firmato un contratto enel energia, abbiamo dovuto fare il disconoscimento della firma, e lì mi sono data della cretina 1000 volte e ho capito davvero quanto sia facile cascarci, figuriamoci i soggetti più deboli, come i nostri genitori. Mi spiace davvero

    • Diciamo mezza estate, ché le vacanze di luglio sono state ottime (meno male!) Sulla bimba sono curiosissima, perché è ovvio sovrapporla a Natallia, ma potrebbe essere anzi credo che lo sarà, molto diversa lei e diversa l’esperienza. bacione

    • Quando Silvia Pareschi è qui io faccio la ola, pubblico di sostanza e qualità certificata. (Sia chiaro senza nulla togliere agli altri, eh). Diciamo che per Natale ce la facciamo a leggerlo, lo metto già nella letterina per l’omone rosso vestito 😀

    • In considerazione del fatto che l’oroscopo aveva detto che il sagittario era tra i segni super favoriti e per ora questo 2015 è stata una gran fatica e poco più, ora tocca compensare e i prossimi mesi devono essere a 5***** non nel senso politico 😀

    • Papà non è la prima volta che interviene, io infatti gli dicevo “dai, prego te, non disturbo il capo! Tanto lo sappiamo bene che è la manovalanza che fa andare avanti la baracca…” 😀

  2. Mi dispiace per il grosso spavento che vi siete presi, per fortuna tutto bene ciò che finisce bene.
    Si prospetta un bellissimo autunno, te lo auguro con tutto il cuore, ne hai pieno diritto!
    Baci, Francesca

  3. Come ho commentato nell’altro post, Sandrina cara, sono sollevata anche io. Sono davvero felice per te e per tua madre che tutto vada bene. E sono felice per la bimbetta che ospiterete. Noi a ottobre dovremmo venire a Milano per andare all’Ambasciata. Sarebbe bello vedersi in quell’occasione! Ti abbraccio!

    • Sì, dimmi per tempo il giorno esatto in cui verrete e faremo in modo di vederci, anche se in settimana la piccola andrà a scuola e non credo sia possibile tenerla a casa un giorno, ma insomma qualcosa faremo. Un bacione

      • Giusto… Ci ho pensato dopo che la bimba in settimana sarà a scuola. Sarebbe carino se riuscissimo a fermarci un venerdì e un sabato così il sabato potremmo vederci con più calma. Dai, ti faccio sapere 🙂

  4. Riappaio ad aggiornarmi e leggo con gioia che dopo la grande paura c’è stato un grande sollievo. Certo sarebbe stato meglio godervi in serenità il mese più estivo dell’anno ma almeno potete iniziare alla grande questo nuovo anno di affetti, lavoro e scrittura.
    Evviva le ripartenze positive! Un abbraccio.

    • Sì, è così. In realtà stiamo facendo un po’ fatica a ributtarci tutto alle spalle, soprattutto mia mamma ovviamente, ma tempo un paio di giorni e credo che saremo di nuovo in forma. Un caro saluto a te Marzia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...