Tagli, ritagli e frattaglie (cit.)

Ci risiamo: Le affinità affettive sotto la lente e la falce.

Il tuo stile mi piace molto, perché sai essere divertente e profonda allo stesso tempo. Molte scelte che hai fatto, rendono il romanzo vendibile. Perché parli di temi interessanti.

Ma (si noti che c’è sempre un ma)

Per pubblicartelo io, vorrei che fosse dimezzato.

Quindi

Sei molto brava, in qualche modo ti auguro di riuscire.

Nota positiva, un editore che risponde il giorno seguente l’invio del manoscritto, poi una trattativa estenuante durata tre giorni, ma comunque arricchente e una quantità infinita di mail. Una persona molto corretta, va detto però io sono sfiancata. Ho bisogno di uno stacco da tutto questo. Sto leggendo un bellissimo libro e non riesco a godermelo, mi distraggo sul lavoro e ho gli occhi come quelli degli animali notturni.

16 pensieri su “Tagli, ritagli e frattaglie (cit.)

  1. Il fatto che un editore (che spero importante) ti abbia risposto in così breve tempo andrebbe preso come un ottimo segnale. Vuol dire che è appetibile, anche se magari non va bene per qualsiasi editore. Insomma, dai, non mollare!

  2. Ribadisco, per me non andrebbe tolto proprio nulla (al massimo un paio di virgole, vah!),
    sembra che tutti questi tagli siano per risparmiare qualcosa….ma, voglio dire, se leggo una storia la voglio completa, non “dimagrita” e alleggerita, altrimenti non ha più senso….
    Resisti!

  3. Mi chiedo -spesso- se “Le affinità affettive” sia quel testo che penso. E quell’argomento che penso. E mi chiedo anche se chi lo legge per valutarlo sia in grado di capire la portata dell’argomento e capire come vada trattato. E se abbia anche un’idea vaga del bacino di utenza -persone incappate in quell’argomento- che potrebbe avere in Italia. Enorme.
    Quindi, editor o agente che mi stai leggendo, datti una mossa. 😀

    • Io credo che la portata non sia stata recepita a sufficienza.
      Ti posso scrivere in privato? Comunque sì, è il testo che pensi, quello che partecipò alla gara di incipit da Michele.

      • Ah ecco 🙂
        Puoi scrivermi quando vuoi. Senza che lo riporto qui, trovi il mio indirizzo in testa al sito, sulla pagina dei contatti!

  4. C’è di buono che, anche senza mollare tutto, si può prendere una pausa per ricaricare le batterie e dedicarsi alla lettura. E rimettersi in forze per riprendere la lotta costante contro il muro di gomma. 🙂

    • Sì sì sì. Sta settimana chiudo un po’ di cose, e poi lettura lettura lettura, hanno aperto due librerie nuove che paiono bellissime a Milano e devo andare a controllare di persona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.