Il progetto Novelle nel vento

Novelle nel vento, che vi ho presentato nel post sotto questo, nasce grazie a una convinzione: nessun autore può permettersi il lusso di perdere anche un solo lettore, soprattutto in un paese dove si legge poco. Ed è un rischio concreto che si corre quando un editore sceglie di realizzare o il digitale o il cartaceo. Ho sperimentato con Ragione e pentimento l’efficacia del servizio print on demand di Amazon, quello che, in pratica, accanto all’e-book offre la copertina flessibile. Si evitano costi alti di produzione, magazzino e distribuzione; l’autore o l’editore hanno infatti creato anche un file adatto alla stampa tradizionale e solo in caso di ordine il volume viene stampato da Amazon, in Germania, in Polonia, forse anche altrove. Il libro è ben fatto. Sempre dalla mia esperienza ho visto che chi compra on line di solito preferisce il digitale, credo che avvenga perché se acquisti in rete hai già una dimestichezza con la tecnologia, eppure qualche ordine di Ragione e pentimento copertina flessibile c’è stato, 23 per l’esattezza, probabilmente senza il cartaceo quei 23 ipotetici lettori non l’avrebbero mai letto! E sono più di 23 a dirla tutta, perché una copia sta in una biblioteca!

Non mi esprimo sulla cecità di editori che nel 2000 e passa non prevedono l’e-book!

Ma non capisco perché tipo per Delos non esiste la possibilità della copertina flessibile di cui sopra, questo significa che per il mio La matassa blu di Prussia, che pure ha venduto bene, non c’è! Ma siccome Delos Digital è un editore serio non mi ha chiesto di cedere anche i diritti tradizionali e così La matassa di carta 😀 me la sono fatta da me! Cioè me l’ha fatta Mr X 😀 Ho pensato di unirlo in un unico volume a Villeggiatura per due, anche se Mr X non era d’accordo, perché in questo modo Villeggiatura copertina flessibile e formato kindle non saranno affiancati nella pagina Amazon. Io non lo so, sono partita pensando a: le mie utentesse di Montegalda, la signora sulla sedia a dondolo che ha ricevuto da Barbara Ragione e pentimento per Natale e per lui ha abbandonato il lavoro a maglia, la mia amica Manila che ha parzialmente ispirato l’omonimo personaggio in Ragione e pentimento e ci sta pure ne La matassa blu di Prussia ma non si è ancora ritrovata perché legge solo cartaceo, Claudia commentatrice top di questo blog che, pure lei, non ha ancora letto La matassa ecc. per lo stesso motivo. Forse a loro farà piacere avere un unico libro. Non sarà il romanzo che mi farà sfondare, non si trova in libreria per dire, ma è la vera essenza del mio essere autrice, come lo sono oggi, con la speranza naufragata di arrivare a editori stellati e la risoluzione che c’è chi mi ama sul serio così e merita di leggermi senza problemi di sorta. Io adesso scrivo per loro, non scrivo più per tentare di farmi apprezzare dal sistema editoria italica allo sfascio.

Allora ho frugato tra le illustrazioni stupende di Cinzia Bolognesi, le ho chiesto se potessi prenderne una, lei ha accettato perché è un’amica generosa, e da lì ho cominciato a immaginare un titolo che si abbinasse all’immagine. E in breve è venuto fuori Novelle nel vento, per la mutabilità femminile, e per il nostro modo di aggrapparci a poche certezze nelle intemperie, fiduciose però che il giorno dopo splenderà sempre il sole.

Lo strumento di createspace e l’abilità di Mr X hanno compiuto il miracolo della copertina che ho postato ieri, di cui sono innamorata pazza!

Stay tuned e buon weekend. Non appena i due libri saranno disponibili per la vendita, sono stati caricati tra ieri sera e stamane sulle diverse piattaforme, ovviamente scriverò il post e aggiornerò le sezioni in alto al blog.

Annunci

14 thoughts on “Il progetto Novelle nel vento

    • Grazie ancora a te, forse ci vorrà qualche giorno per la vendita, ci sono davvero mille cose da fare però il risultato è già spettacolare! Abbraccione sister

  1. I racconti di Delos Digital sono davvero troppo corti per prevedere anche la versione cartacea. Oltre tutto sono distribuiti su tutte le piattaforme non solo su Amazon e non può esistere su una ci sia un servizio che su altre magari manca. Inoltre per alcuni romanzi sono riapparse anche le versioni cartacee, in quel caso, però, c’è la distribuzione nazionale in libreria ad ampio raggio (e come sempre noi di Sherlockiana apriamo la strada!).
    Svelato l’arcano editoriale, hai fatto benissimo a fornire ai tuoi lettori la possibilità del cartaceo con quella copertina meravigliosa.

    • Infatti sono corti hai ragione e ti ringrazio per l’informazione, che in effetti è davvero logica. Considerato che La matassa è proprio un raccontone di consumo – ombrellone/divano – un cartaceo leggero che ti infili in borsa (unito a Villeggiatura siamo sulle 120 pagine) ha il suo perché… e con la copertina ho sfatato il mito delle copertine selfiche scarse 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...