Una spritz estate

Non è il giorno giusto per dare il benvenuto all’estate, perché nel pomeriggio sono stata a un funerale, ma forse è proprio il momento giusto per evitare di incupirmi ulteriormente.

Da qualche tempo la mia stagione preferita è l’autunno, sento che l’estate è sovrastimata e caricata di aspettative, anche se devo riconoscere di essere una persona fortunata: ho sempre fatto splendide vacanze, sempre, mai saltato un anno!

Prendo la splendida immagine di Barbara, (grazie!) che ribadisce ancora una volta l’importanza di uno spritz, e non è un caso che io l’abbia nel mio avatar/gravatar e l’associa all’effervescenza di noi blogger amanti delle buone storie. Perfetto per aprire la serata, meglio davanti al mare, andrà bene anche un balconcino cittadino (temporali permettendo) e la giusta predisposizione d’animo. IMG_5052                         E io quindi, come sono predisposta all’estate 2016?

Sarà strana, ci sono tutti i presupposti. Tranne mia suocera, che parte domani per la Grecia e farà ritorno il 30 settembre (la sua tradizionale lunga vacanza ellenica), noi altri abbiamo stravolto un po’ le consuetudini: mia sorella e famiglia hanno lasciato la casa che avevano in affitto a Levanto, ci andavano da molti anni e negli ultimi era affittata per 12 mesi (talvolta siamo stati anche noi a trovarli); mia madre ha deciso di non andare al mare, è la prima volta in una vita, e temo segni una svolta. Secondo me c’erano i presupposti per andarci ancora, ma questo è. Emanuele ha dato la disponibilità al reparto in agosto. Io comincio il part time, così congegnato: dal giorno 27 di ogni mese non lavoro per 8 giorni e mezzo (non si contano ovviamente sabato e domenica). Da lì in avanti, lavoro le mie solite 8 ore al giorno. A parte le due settimane di ferie già organizzate, la programmazione aziendale delle ferie per Emanuele va pianificati già entro aprile (forse pure marzo) per l’intero anno, e io ho saputo dopo il 15 giugno quale sarà il mio destino, attualmente abbiamo, ripeto a parte la vacanza greca, 0 giorni di non lavoro in comune, tra sue ferie e mio part time.

Boh. Forse l’Orso potrà spostare qualcosa, forse io potrò aggiungere qualche giorno di ferie oltre ai normali giorni in cui non lavoro. Il mio part time rimane sperimentale per luglio, agosto, settembre. A ottobre Emanuele ha preso una settimana verso il suo compleanno: non coincide con il mio part time, ma forse lavorerò full time. ♠ Inserisco il simbolo picche, per far capire il senso di un bel 2 di picche al part time definitivo, sperem di no.

Il blog seguirà me, nel senso se sto a Milano sono connessa e attiva, altrimenti niet. In Valtellina avevamo comprato una chiavetta Tiscali che non ha mai funzionato, non sono smartizzata, e tutto sommato un po’ di decompressione mi va anche bene quando sono via.

Se sono a Milano, giro volentieri per i vostri blog, come sempre, lascio commenti, e torno per leggere i commenti altrui e farmi i fatti vostri. Se sono a Milano e farà troppo caldo, andrò al centro commerciale sotto casa che tanto è WiFi e mi porto il pc. Se sarà caldo ma non afoso, andrò al parco, magari con un libro, poi torno e vi dico cos’ho letto e visto in giro. Se sono a Milano mi berrò un sacco di spritz.

Annunci

15 thoughts on “Una spritz estate

  1. Però! E’ proprio bella quell’immagine!
    Come al solito l’ho rilasciata che non mi convinceva (“la mia solita gaggata…è troppo banale…”), poi la vedo circolare altrove e penso che è proprio carina.
    E niente…siamo artisti…ci accontentiamo mai di qualcosa noi?? 😛

    • Bella da farsi rubare, ecco. Grazie. Perfetta per questo blog, e per il concetto di bersi più spritz in virtù di una leggerezza necessaria per affrontare il triste mondo editoriale. 😀 tu crea che noi ti valorizziamo!

  2. mamma mia quante cose in questo post… se ho tempo (la vedo dura) più tardi ti scrivo un’email e ti racconto le mie ultime disavventure lavorative, così ci consoliamo a vicenda. incrocio ovviamente le dita che per te tutto vada bene, e concludo con un’offerta irrifiutabile (si dice??): se ami l’autunno, vieni a bruxelles! oggi 22 giugno offriamo cielo grigio, tempratura intorno ai 20 gradi e pioggia. ombrello in omaggio! 🙂
    ps: non mi sto lamentando, tanto sono in ufficio, e se tanto sono in ufficio preferisco i 20 gradi ai 30. ma sono un po’ sul depressino ultimamente, e ho il vago sospetto che l’assenza del sole in qualche sottile modo c’entri!

    • Cara Francesca, quando eravamo in ballo con l’adozione imparammo che i bimbi africani grazie al sole nonostante la vita da orfani erano i più allegri di tutti. E’ storia nota che i classici 6 mesi di buio dei paesi nordici abbiano effetti devastanti sull’umore e quando sono stata io al nord il tramonto alle 23 mi allargò davvero il cuore.
      Amo l’autunno per i suoi colori, che mancano nell’estate autunnale, ma grazie per l’invito: prima o poi ci vengo, ho idea che ci divertiremmo un sacco.
      Per il resto speriamo cara che tutto vada, non dico secondo i miei piani, perché quelli ormai me li hanno cassati, ma almeno non tornare full time.
      Bacione

  3. Certo, non avevo fatto i conti con la connessione! Ogni anno, in Sicilia, dalla campagna dove si trasferiscono i miei in estate, è stato praticamente impossibile qualunque collegamento. Ma quest’anno, rimanendo in zona…
    Spritz, Spritz… ne parliamo tanto ormai, mò mi tocca assaggiarlo! 😉

    P.s.
    Le mie amiche e mia madre hanno ricevuto la tua busta, una è intenzionata a leggere il tuo libro. Alle altre chiederò! 😀

  4. Spritz tutta la vita, non manca mai neanche nel frigo, perché non si esce così spesso la sera da queste parti, ma sul balcone sì e apprezza tanto anche VV; per lei è stata davvero una festa la prima volta che ci abbiamo mangiato (domenica scorsa).
    Sai Sandra, nonostante i contrattempi e i “fuori programma”, il tuo mi sembra un bel piano; quando si dice “vedere il bicchiere mezzo pieno”… pieno di Spritz!
    Un bacione, Francesca

    • carissima qui ce la stiamo mettendo tutta per vedere il bicchiere mezzo pieno, nonostante ogni mattina mi svegli più sfiancata e a terra che mai. Tempo di un caffè, magari due, e si riparte. Vedremo questa estate stramba dove mi porterà. Un bacione

  5. Oggi finalmente è estate, anche a livello di meteo. La primavera me la sono persa via, troppo impegnata a inseguire la vita. Adesso vorrei rallentare un po’, ma non ho idea se sarà possibile. Ti leggerò volentieri, quando posterai e per intanto ti invio un brindisi virtuale a un’estate che speriamo ci riservi comunque qualche sorpresa piacevole.

    • Cin cin, cara Tenar. La mia primavera è stata caratterizzata dallo stillicidio graticola part time, di cui non ho raccontato tutto nel blog, e da tanti weekend uno più bello dell’altro ringraziando Dio e i tanti amici (e io e l’Orso che insieme siamo una bella squadra!)

  6. Se tra una cosa e l’altra ti sta di fare una scappata a visitare il biellese, io ti aspetto sempre a braccia aperte. Altrimenti ci incrociamo sul web. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...