In Grecia ho fatto una cosa che non avevo mai fatto prima… # 1

… che non farò mai più!IMG_0038

Passavamo davanti al piccolo Luna park di Pefkohori ogni giorno; io adoro soprattutto i castelli delle streghe con la macchina, forse perché carichi di ricordi d’infanzia, ma non c’era. E se ci fosse stato sai che casino convincere l’Orso a entrare?

Ben presto ci siamo quindi resi conto che la ruota non era una semplice ruota panoramica, ma salendo le gabbiette si sarebbero rovesciate e, una volta in cima, ci si sarebbe trovati a testa in giù. Ho pensato di salirci, prima di cena, per cautela.

Emanuele mi ha chiesto più volte se fossi sicura. Conoscendomi. Io sì sì sì. Verso la fine della vacanza abbiamo fatto il nostro giro. Chiusa dentro, con la borsa ai piedi, borsa che si chiude solo con un bottone per cui rimanendo parecchio aperta quasi subito il cellulare mi è planato addosso, scoperchiandosi. La sbarra a cui aggrapparmi talmente serrata sulla gamba per cui mi ha fatto male poi per due giorni. Ma soprattutto “oh, ciao ciao piedini, cosa fate lassù?”

“Bastaaaa! Voglio scendere che cazzata ho fatto?!” Non ho idea di quanto sia durata, ma al primo passaggio a terra, Emanuele ha urlato “Stoooop”  e detto in greco al giostraio che volevo scendere all’istante. Tremavo tantissimo, ho avuto una paura pazzesca e mi pareva proprio che sarei stata sbalzata fuori sfracellandomi al suolo di lì a breve.

Ho avuto davvero una pessima idea!

Nella foto, la ruota della morte a Pefkohori.

Annunci

14 thoughts on “In Grecia ho fatto una cosa che non avevo mai fatto prima… # 1

  1. cioè se ho ben capito era addirittura più di un giro a testa in giù???? ommmammma che impressione! io sono terrorizzata da questo tipo di giostre, una volta a Legoland sono andata sulle montagne russe (piiiiiiccole) e sono stata L’UNICA ad avere l’espressione angosciata e spontanea nelle foto automatiche……piena solidarietà!

  2. Non sappiamo esattamente quanti giri fossero, supponiamo almeno 2 o 3, visto che scendendo il giostraio ha chiesto se volessimo farne un altro. Ora Emanuele dice che scesa io lui avrebbe dovuto restare su a farsi gli altri giri compresi nel bigietto, però in effetti è bene che sia stato accanto a me a verificare le mie condizioni.

  3. Neanche morta! Per me al luna park esistono solo l’autoscontro e il tiro al bersaglio col fucile. A maggio ho portato i miei figli per la prima volta. Per fortuna che mio marito si è fatto il giro con mio figlio grande nel castello stregato, fosse stato per me neanche su quello lo portavo. Sono claustrofoba, agorafobica, acrofobica e catastrofefobica… 🙂

  4. Mi hai ricordato la mia (dis)avventura a Rainbow magic land, quando mi sono fatta convincere dai miei figli, come una scimunita, che potevo reggere il panico da salto nel vuoto con un’attrazione, “Mystica”. Con un seggiolino tirata su fino a 70 m di altezza e poi… GIUUUUU, un secondo di puro terrore, durante il quale ho seriamente pensato che qualcuno avesse voluto graziarmi dall’infarto!
    MAI PIÙ
    MAI PIÙ
    MAI PIÙ !

  5. Ti avevo incitata a fare follie… ma rischiare la vita mi sembra troppo!!!
    Scherzi a parte, a me, è sembrata una cosa fichissima. 😛

    • fichissima, ma non fa per me. Non credo esista un reale pericolo, a meno di un guasto che provochi una tragedia, il pensiero di essere stata a testa in giù è ancora abbastanza adrenalinico, ma la sensazione che temevo si concentrasse sullo stomaco, è invece tutta nella testa ed è orribile, almeno per me!

      • Però tieni l’emozione… prima o poi ti servirà in uno dei tuoi romanzi. 😉

  6. Io a Gardaland faccio la porta borse. Se volete unirvi alla Lega delle Portaborse e Zainetti, passate da me che vi iscrivo 😉
    Il fatto è che se non guido io il mezzo, a prescindere non sono tranquilla. Figuriamoci a testa in giù!
    Scherzi a parte, a Gardaland le mie preferite sono Jungle Rapids e Corsari, tutto il resto è comunque vietato per fattore medico…l’avviso lo dovrebbero mettere anche sulla casa di Prezzemolo…un mal di testa…ma un mal di testa!! Mi ha tenuto salda solo la bottiglietta d’acqua in mano che testimoniava l’effettiva legge di gravità.

  7. ahah, ma come ti è venuto in mente di salirci!
    qua a bruxelles in questo momento c’è la foire du midi e di mostroni così ce ne sono tre. ogni tanto io e bram ci andiamo solo per guardare la gente che urla. li trovo affascinanti e commuoventi al tempo stesso. quindi: non ci monterei neanche pagata, ma intanto sto lì, li guardo e piango. mah! misteri della mente umana… il mio preferito è ECLIPSE FURIOUS SENSATION.
    che poi mi chiedo sempre, ma quanta energia ci vorrà per azionarli? e quanto costeranno? e quanti passeggeri dovranno avere per andarci almeno pari? e quanto meglio un sacco di soldi potrebbero essere spesi?? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...