Roma 22/10/2016

0428

Alla fine Emanuele si è concesso una passeggiata pomeridiana da casa degli zii a Trastevere, fino ai fori, piazza Venezia e Colosseo. Aveva il treno di rientro alle 17.15; sempre Italo, al mattino l’aveva preso alle 7, per arrivare in tempo per il funerale delle 11 a Roma Est.0424Anche senza la Canon è riuscito col telefonino a fare degli scatti molto belli.

0429

La città eterna è un gran soggetto da fotografare. Emanuele ha dimostrato che andare in gita in giornata da Milano a Roma è fattibile ma piuttosto faticoso e costoso 🙂 Le foto scelte per  il blog sembrano delle vecchie cartoline, si potrebbero vendere su una bancarella a Piazza Navona. Spero le apprezzerete.

E voi, quanto amate Roma? (Io tantissimo, ne invidio il clima e la vicinanza al mare e quell’aria da vacanze romane che si respira in giro, quel suo avere mille facce: c’è la Roma dei Cesari e quella dei Papi, quella della politica e quella da scoprire a ogni ritorno, trovando sempre qualcosa di nuovo! Uh, che voglia di andarci presto!)

Se avete qualche minuto wordpress ha selezionato 3 miei vecchi post su Roma riguardano la mia ultima visita a marzo 2013. Soprattutto se ancora non mi seguivate sono una cronaca interessante di quattro giorni straordinari che porto nel cuore. Sono qui sotto cliccando “risposte” negli articoli collegati.

Annunci

13 thoughts on “Roma 22/10/2016

  1. Roma la amo, tanto. Ho la fortuna di non essere distante, ma la tradisco sempre perché non si trova mai il tempo per godersela fino in fondo come vorresti. È impossibile rimanere indifferenti a Roma. Ma anche le zone limitrofe, non scherzano a bellezze. Siamo fortunati in tutta Italia. Se una nazione piccola rispetto a tante altre come l’Italia è venerata, e studiando con stranieri ti assicuro che lo è, vuol dire che ha un fascino particolare e unico.
    Trastevere mi manca da visitare, so che merita.

    • Condivido ogni parola, a me invece manca Campo dei Fiori, ci sono passata di corsa e sarà il primo punto dove andare la prossima volta. W L’ITALIA, L’ITALIA TUTTA INTERA come cantava De Gregori!

  2. Roma vista nel 2015, a giugno, con 36 gradi. Ho accompagnato mia sorella giù per un concorso pubblico e ci siamo prese altri 2 giorni per vedere tutto il centro: 20 km a piedi circa ogni giorno, una maratona! Abbiamo trovato un percorso pronto di “Vedi Roma in 3 giorni”, ma ne avevamo solo 2. Non abbiamo però visto l’interno di San Pietro e del Colosseo (2 ore di coda cadauno), e arrivate a Caracalla è arrivato il temporalone estivo (e va bene le terme, ma non sulla testa!).
    Anche noi andate e tornate con Italo, un lusso rispetto a Trenitalia che uso per lavoro.

    • Io sono stata diverse volte, la prima a 20 anni in un settembre estivo piacevolissimo. Sono salita sul cupolone, l’ultimo tratto è dura, ma impagabile, non so se lo rifarei ora che sono più datata. Italo sì l’usato anch’io: figata.

  3. Non credo mi piacerebbe viverci, ma da turista l’ho amata molto. All’epoca poi, studiando archeologia, entravo gratis in tutti i musei pubblici, quindi ogni giorni mi facevo un pezzettino dei fori imperiali… Devo assolutamente riuscire a trascinarci il marito (e la pupa).

    • Ma scherzi? Guarda che è venuto solo Emanuele per il funerale. Io sono rimasta a casa perché questo suo zio non l’avevo mai visto, poi nel pomeriggio, non essendo andato al cimitero perché fuori Roma e rischiava di perdere il treno, ha avuto un po’ di tempo e pensato di fare un giro che non aveva preventivato. Io ero a casa e vedevo le foto che arrivavano direttamente sul dropbox. Ma ti pare che vengo a Roma e non te lo dico? Giammai.

      • Ahhh, scusa, cambia tutto! Ho capito male! 🙂
        Comunque, in ogni caso, scherzavo, eh, ci mancherebbe! 😉
        Però mi piacerebbe rivederti magari da queste parti!

        E ora ti dico che pensavo che vivere a Roma sarebbe stato un disastro, io abituata alla piccola città di provincia. Invece se abiti nei quartieri giusti, non sicuramente al centro, non te la passi male. Adesso, poi, sto a 300 metri dalla metro e andare dappertutto con quella si fa in un attimo. Il sabato, quando accompagno mio figlio al Conservatorio, approfitto sempre per farmi un giro: è un momento magico e sono contenta tutto sommato quando penso che non passo ogni settimana da P.zza di Spagna da turista e che posso godermi questo e altri posti meravigliosi tutte le volte che voglio. 😉

  4. Roma….quanti ricordi….il primo viaggio “lungo” da sola con un amico/collega a 19 anni….
    (mai e poi mai avrei pensato che i miei sarebbero stati contenti, e invece….!) e poi ci sono tornata altre volte ma sempre “in giornata”, faticona, di solito per qualche manifestazione…
    un po’ mi manca, soprattutto l’atmosfera!

  5. @ Marina, ahhhhh! Tutto a posto, confermo la fermata del metro vicino casa, io ce l’ho a boh 50 metri è un lusso. Ci vediamo a Roma, sicuro.
    @ Claudia, vero l’atmosfera? Unica e indescrivibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...