Bye bye luglio

Non è facile (oddio, fossero queste le difficoltà della vita) bloggare quando in giro è tutto un “blog chiuso per ferie” “ultimo post” “vado in vacanza” “relax” ecc. perché i post altrui possono stimolare la creatività, perché non si sa mai chi ti legge, perché si ha l’impressione di parlare in una piazza vuota.

In realtà anch’io sto per prendermi una nuova piccola pausa, mercoledì infatti partirò per Rimini con mia sorella e i bambini. Mi fermo solo tre giorni (loro invece una settimana) ma sarà stupendo perché Rimini significa mare della mia infanzia e non ci torno davvero da molto tempo, ho perso il conto. In più ci saranno loro: Nanni e Cicia versione vacanziera! 😀

Sono forse però ancora in tempo per suggerirvi un ultimo libro da ombrellone o da balcone di casa. Costa solo 10 € non è purtroppo previsto il formato digitale, è un miniMarcos piccolo e compatto che occuperà davvero poco spazio in valigia.

Si tratta di E’ ricca, la sposo e l’ammazzo di Jack Ritchie traduz. Sandro Ossola di cui forse molti ricorderanno l’omonimo esilarante film con Walter Matthau. In realtà questa storia è solo una dei 12 splendidi racconti uniti in questo libro, dopo che erano stati pubblicati sulle più prestigiose riviste del mondo. Se giustamente la scelta di marketing è stata quella di proporre come titolo il racconto più celebre, gli altri non sono da meno in quanto ad arguzia e stile scoppiettante, precisione chirurgica nel raccontare un fattaccio in un’epoca lontana priva di tecnologia.

L’ho adorato e ora lo sta leggendo con lo stesso piacere anche mio marito, che in realtà ha gusti diversi dai miei. Credo che ci sia molto da imparare anche sulla tecnica e sullo stile per chi si appresta a scrivere un racconto, non soltanto giallo, soprattutto sulla scelta dei dettagli da inserire nel racconto, perché trattandosi di storie piuttosto brevi è chiaro che ogni sbavatura, ogni eccesso verrebbe notato dal lettore e amplificato sulla pagina; qui è tutto davvero millimetrico fino all’inevitabile colpo di scena, che sempre è un vero colpo da maestro, infatti spesso i racconti di Ritchie hanno fornito lo spunto narrativo a quel genio di Hitchock!

Jack Ritchie è un miniaturista, disse che qualsiasi romanzo potrebbe essere migliorato trasformandolo in un racconto breve, “nelle mie mani I miserabili sarebbe diventato un pamphlet”.

Luglio ci sta salutando. Il meteo prevede per i prossimi giorni una nuova ondata di caldo mai visto, peggio del 2003. Ce la faremo, tra docce e ghiaccioli (o tra granite e granate come canta Gabbani).

Vi auguro un ottimo mese di agosto, io torno presto.

Annunci

16 thoughts on “Bye bye luglio

  1. Il mio bye bye luglio è una festa, visto che il 3 agosto mi libero di sto gambaletto di gesso e parto finalmente per la mia amata Sicilia.
    Non potrò fare un tubo, ma almeno NON lo faccio in casa mia. 😋
    Buon proseguimento di ferie.

    • Per te davvero è “addio, luglio 2017 a non rivederci!” Sono molto contenta che tu possa partire e ci sono cose fantastiche da fare anche se un po’ immobilizzata come guardare il mare e farsi servire una superba paranza. Un bacione.

  2. Io in questo mese ho deciso di non interrompere il blog, anzi ho parecchi post già pronti perché – udite, udite – ho in progetto di terminare la prima stesura del nuovo romanzo entro i primi di settembre.
    Bah, non so se ce la si farà, ma intanto ci provo.
    Grazie per il suggerimento libroso e buona vacanzina. Ci risentiamo presto. 😉

  3. Ahahah! Me lo ricordo benissimo il film E’ ricca, la sposo e l’ammazzo>/I con Matthau che alla fine si affezionava alla moglie Enrichetta. Buona vacanza al mare, allora; in effetti dovrebbe arrivare una nuova ondata di caldo… e il nome Lucifero non promette bene.

    • Io lo vidi una domenica pomeriggio con papà e ricordo con gran piacere le risate in sua compagnia. Il libro merita davvero molto. La temperatura si sta già alzando…

  4. Titolo segnato! Tra l’altro, capita proprio al momento giusto, è ottimo per un regalo divertente! (addio al celibato, hihihih) Ricordo pezzi del film, ma mi hai fatto venir voglia di rivederlo. O prima di leggerlo.
    …io sto per essere invasa dagli scatoloni. C’è da svuotare una libreria… che ansia!! :O

    • E’ perfettamente ironico per un addio al celibato! Ci sono altri racconti di coppie con delitto. Felice di esserti stata d’aiuto, non potrò fare altrettanto per la libreria! Ohhhmmmm

    • Sono ancora parecchio abbronzata grazie al fiume dove vado a prendere il sole in Valtellina. Grazie, sei sempre così gentile, vediamo che idee creative mi verranno in Romagna, terra fantasiosa, non c’è che dire.

      • avendo abitato per sei anni a Cesena la conosco bene 😀 A Rimini preferivo Milano Marittima ma era la montagna il posto dove mi piaceva andare.
        Dunque hai hai tuo fiume personale per conservare l’abbronzatura 😀
        A presto

  5. Come al solito, quando leggo i tuoi post, la mia wish-list si allunga. Ricordo bene il film con Matthau, ma non sapevo fosse tratto da un racconto.
    Oggi qui il caldo è stato insopportabile. Non abbiamo avuto neppure le forze per andare a fare un bagno rinfrescante dopo le 17. Domani ci proveremo con più convinzione.
    Approfitterò della calura per leggere. Ho una pila di testi, tra i quali un romanzo che mi hai regalato tu (L’ultimo dei Savage), che vorrei proprio leggere.
    Che le tue giornate con i nipotini possano essere indimenticabili!!!
    Un abbraccio forte forte!
    Barbara

  6. P.S. Ti lessi per la prima volta in estate (mi pare nel 2012) e risposi a un tuo post in cui ti chiedevi se ci fosse qualcuno a leggerti 🙂

    • E’ vero, lo ricordo molto bene e mi torna in mente ogni volta che vorrei non scrivere nulla temendo che non ci sia nessuno all’ascolto. Buon proseguimento, Barbara, il caldo dovrebbe essersi attenuato, spero possiate rilassarvi al mare.

  7. Anche le mini vacanze sono belle e spezzano la…stanchezza 🙂
    Io se non scrivo sul mio blog ho più tempo per leggere gli altri blog quindi ci teniamo in contatto 😁

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...