Dopo il solstizio

Un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, i giorni che mancano a Natale sono infatti ormai soltanto due, essendo già sera, ci tenevo a dirvi che sto bene, che come tutti arranco tra pranzi, cene e incontri natalizi, per auguri, regali e brindisi dei cuori. Sono stata ben poco in casa e ho anche lavorato parecchio per chiudere tutto entro la scadenza fiscale del 25. Se mi volto indietro in questa settimana vedo tanti abbracci di persone care e so che non è ancora finita. Si semina e a Natale si raccoglie con la voglia di stare insieme almeno un po’. Milano è spettacolare con le luminarie e ovunque ci si gira nei locali, c’è chi si sta scambiando un pacchetto che è un modo di darsi all’altro, di dire “ti ho pensato”. Ci sono amici un po’ più felici di altri perché in anticipo sotto l’albero hanno trovato un nuovo, inaspettato, grande amore e altri la casa dei sogni e io faccio festa con loro. C’è mio marito che mi volto e sta facendo un gioco buffo con un bambino di due anni, e il piccolo ride da matti e io penso che la vita a volte sa essere davvero stronza, che Emanuele papà sarebbe stato un patrimonio per l’umanità da fare domanda all’Unesco.

E’ passato il solstizio e pare che Saturno sia uscito dal mio segno, trovo in rete date contrastanti  circa il suo ingresso (dicembre 2014/marzo 2015) ma pare siano tutti concordi nel dire che salutare Saturno equivalga a una liberazione perché il periodo con Saturno contro è stato una tirannia. Vada come vada, da oggi le giornate si allungano, questo è certo, e di solito a metà gennaio si comincia a notare un po’ più di luce pomeridiana; del resto, che ci crediate oppure no (ironico), tra soli 3 mesi tornerà l’ora legale! Insomma, siamo appena entrati nell’inverno, nonostante le temperature sotto zero siano arrivate ben prima, e già il cuore è oltre l’ostacolo dei ghiacci e sta prenotando un posto sotto l’ombrellone.

Aspetto questi giorni di tregua con l’animo che brilla e voglio riempirli di letture e cioccolatini, CBM mi ha regalato dei cuneesi al rhum, garantendomi che sono eccezionali, non mancherò di verificarlo allo scattare delle mezzanotte.

Il calendario editoriale prevede gli auguri ufficiali il giorno 24 e per il 25 la consueta puntata di Amo il greco. Vi aspetto tutti qui!

Annunci

18 thoughts on “Dopo il solstizio

  1. Io potrei raccontarti della mia cena aziendale, 600 km andata e ritorno per poi scoprire che in azienda il regalo natalizio è il panettone del carcere di Padova, e la scelta mi ha riempito d’orgoglio! Oppure potrei dirti della mail di stamattina che – quando si dice che la realtà supera la fantasia! – ha anticipato il racconto di domani. Sto diventando una preveggente?! 😀
    O potrei dirti che no, non lo sapevo che avevamo Saturno contro, e cavolo, si spiegano un sacco di cose, allora! Adesso comincia la caccia all’oroscopo 2018! 😉

    • Bella scelta sì, il panettone del carcere. Pare che il 2018 sarà super e speriamolo che io Saturno o non Saturno è dal 2012 che patisco, quindi ben prima dell’entrata di sto pianeta storto! Vedremo, noi almeno ci faremo compagnia, è già molto! Un abbraccione!

  2. Saturno contro spiega tutto, spero che il 2018 sia meno contro, io ho appena finito un periodo lavorativo infernale, ma a parte un stacco di tre giorni credo non sia ancora finito. Intanto godiamoci il Natale, tanti auguri Sandra, passerò a leggerti.

  3. Ma lascia perdere Saturno e tutti i satelliti e goditi questo momento felice Sandra! Ci sentiamo domani, sono curiosissima di scoprire cos’è questo Adoro il greco (non sbircio apposta) 😘

  4. Confermo: i cuneesi al Rum sono qualcosa di eccezionale. Mio marito (allora ancora fidanzato) è stato per un anno a Cuneo e me li riportava sempre. Li adoro per i ricordi che riportano a galla ma soprattutto perché sono buonissimi. Molto più di normali cioccolatini: più grandi, più aromatici, più sorprendenti (no, non sono pagata per promuoverli…è che li amo proprio!).
    Quindi buon Natale Sandra. E felice anno nuovo. Che sia dolce e appagante come quel cioccolatone ripieno.

    • I cuneesi cicciotti li conosco ma al rhum non li ho mai assaggiati. Grazie, ecco ho capito regalano pienezza, un ottimo augurio per il 2018 che ricambio con piacere

  5. Di quest’anno non posso proprio lamentarmi, anzi… fossero tutte così le annate, enologicamente parlando, ci farei la firma! I cuneesi sono buonissimi, ed è vero che le giornate cominceranno ad allungarsi da questo momento in poi. Già avere più luce allarga il cuore. Io faccio tantissimi auguri di Buon Natale e Serene Festività a te ed Emanuele, ovviamente da rinnovare quando ci vedremo! In quell’occasione ci sarà una sorpresa anche per il tuo impagabile marito.

  6. @ Grazia, sì, anche per me questa cosa dell’allungamento all’inizio dell’inverno sembra magica
    @ Newwhitebear, i post stanno qua, non scadono e potrai leggerli pure il 26 27 28 ecc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.