Di gotico e turbo

Un giro in centro a Milano riserva sempre qualche piacevole sorpresa: incontri, shopping, scorci. Come questo Duomo, visto dal retro ieri, con una luce e un’angolazione particolari.

Sono rimasta incantata perché evocava situazioni da romanzo gotico. Il nome completo del Duomo in realtà è Basilica Cattedrale Metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria, e lo stile è sì, gotico, ma mastodontico e via via reinterpretato nel tempo visto che la sua costruzione è stata particolarmente lunga e laboriosa. Iniziato nel 1386, è stato consacrato nel 1418 e 1577 e addirittura completato nel 1932. Un’enorme quantità di architetti, ingegneri e consulenti si sono avvicendati nella sua edificazione.

Sono uscita dallo Spaccio Dolciario situato nella zona dell’Arcivescovado, e me lo sono trovata lì, spettacolare, avvolto in una illuminazione grigia, nonostante il sole, che forse in quel momento era nascosto, come se stesse per scoppiare un temporale, ma era chiaro che non sarebbe arrivato.

Milano è così. Dopo l’Expo è avvenuta una rinascita incredibile con nuovi quartieri raccontati sulle principali riviste di architettura mondiale, che si affiancano a un patrimonio storico e artistico invidiabili. Non discuto sul fatto che molti non ci vivrebbero, io non vivrei in un paesino, ad esempio, e l’unico cambio che potrei ipotizzare è verso una cittadina di mare abbastanza grande, un capoluogo, questione di gusti, abitudini e attitudini, ma definirla brutta è un delitto. Lo fa chi non la conosce, chi è prevenuto, chi non sa che Milano è una bella donna che si scopre solo per amore. Se ne parli male lei ti ricambia mostrandoti il suo lato peggiore: la tangenziale, certi angoli di degrado e l’autobus che ti tocca talvolta aspettare  20 minuti, magari pure 40.

Lunedì tornerò in ufficio e mi sono resa conto di avere un’esigenza semplicissima: scalare la marcia. Continuo a vivere con la 5^ inserita, tra gente che si approfitta della mia disponibilità e lo stress che si accumula perché mi faccio carico di tutto e tutti con il turbo che dà sempre maggior potenza ai miei giorni.

Vi auguro un ottimo weekend, io sarò impegnatissima a rallentare.

Annunci

14 thoughts on “Di gotico e turbo

  1. Milano è davvero una bella donna, la di scopre poco a poco. Anch’io l’ho scoperta così, lentamente e, ogni volta che ci sono tornata, ho trovato angoli bellissimi e particolari. Negli anni ha rappresentato per me anche tappe importanti connesse a periodi della mia vita, tanto che è diventata anche la protagonista di un capitolo di un mio romanzo. Bellissima luce che hai colto in quella foto. Buon week end e ti auguro di rallentare ritrovando il tuo giusto equilibrio.

    • Grazie, la prossima volta che capiti a Milano spero ci sarà il tempo per un incontro un po’ più prolungato, ecco quel giorno in cui ci siamo viste io sperimentai il casino del tram che non passa e arrivai tardissimo, lato negativo della città.

  2. Non vivrei a Milano città perché io ho bisogno di spazi aperti (ora che qui stanno costruendo tutto intorno già mi sento soffocare) e perché Milano rappresenta per me il lavoro per eccellenza. Però Milano è bella, questo lo riconosco. Ho un bellissimo ricordo di una cena al ristorante Zucca in Galleria (oggi Camparino) sotto le luci di dicembre, da cui deriva proprio la mia foto profilo. 😉
    Sull’avere sempre la quinta marcia rispetto alle esigenze degli altri (non le nostre), è da lì che ho scelto la mia parola Unchain per quest’anno. Vai di relax, se è davvero importante, attenderanno.

    • E be’ la Galleria hai detto niente! Non sapevo che la fotina fosse milanese. Dunque, dunque, gli altri aspetteranno sì, oppure proprio non mi avranno, vedi la vicina di casa di oggi che è tornata all’attacco e si è beccata una risposta un po’ brusca.

  3. La foto è molto bella Sandra, invidio chi riesce a cogliere con l’obiettivo scorci così interessanti… Recentemente ho riscoperto Milano, è davvero una bella città. Ma non ci vivrei 😊. Buon relax cara, scala scala pure

  4. Che meraviglia il Duomo. Ne sono rimasta incantata l’unica volta che l’ ho visto dal vero. Sembravo una arrivata dal paesino sperduto. È immenso e maestoso. Chissà che bello dentro.
    Per la marcia, ecco io ho anche messo la retro quando proprio non riuscivo più a reggere il ritmo. Tutta la mia solidarietà.

    • Attualmente entrare in Duomo è diventato un po’ complicato, non ho ben capito la procedure, mentre prima si entrava tranquillamente, per la laurea di un amico valtellinese sua madre ci entrò scappando dal nostro sguardo e fu panico, non ci aveva avvisati e non sapevamo dove fosse! Retro marcia? Bella idea!

  5. Milano sta vivendo un gran momento e ha angoli bellissimi. Da brava campagnola per me “gita fuori porta” vuol dire andare a Milano o a Torino. Meglio Milano, in linea di massima, sia perché ci si arriva in 45 minuti, sia perché la trovo più viva e meglio tenuta di Torino e del mio paesino apprezzo anche questa vicinanza alla metropoli. Poi, ecco, non ci vivrei. L’aria è diversa. Ho se voglio correre esco di casa già correndo e in tre minuti sono nei boschi, con gli scoiattoli e i caprioli (se mi va male con i cinghiali), ho i greggi che mi attraversano la strada e il lago a 5 minuti d’auto. Mi sento una privilegiata per dove vivo e non ho una gran voglia di cambiare (ogni tanto a mio marito arrivano delle proposte di lavoro anche succose, ma lontano e pavento il giorno in cui arriverà quella a cui non si può dire di no…). Però Milano è bella.

    • Il concetto è proprio quello: Milano è bella punto, ma si può preferire vivere altrove. Io scambio l’aria buona che hai tu con la vasta proposta culturale a portata di mano, tanto per fare un esempio, anche se in effetti se non piove per un po’ l’aria diventa davvero pessima qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...