Emozioni sotto la neve

Sono le 10.51 di un sabato assurdo in cui nevica fitto e un rubinetto del bidet ha deciso di non chiudersi, perché noi con i problemi idraulici siamo proprio in stretto rapporto, il che però ha smosso inaspettatamente le acque del silenzio da parte dell’idraulico che, a sto punto sta venendo qui e parleremo anche del ben più grosso problema dell’intervento di spaccatura muratore che si trascina da novembre.

Ne consegue che ho chiuso l’acqua centrale e vago in pigiama e accappatoio in attesa, senza poter fare nulla. Ottimo.

Nevica da giovedì. Mia sorella con la febbre in mezzo a un caotico trasloco di cui vi risparmio i dettagli per privacy. In ogni caso giovedì andare a prendere Cecilia a scuola ha comportato che io stessi fuori 2 ore e mezzo; ieri ho preso tutti e due (sono scuole diverse e la distanza non è fattibile a piedi) e li ho portati qui a casa mia, dove già c’era la twin dalla mattina, tempo fuori casa 2 ore. In entrambi i giorni ciò è avvenuto in momenti top di fiocchi dal cielo ed eravamo sotto zero. Ho avuto davvero tanto freddo, nonostante fossi super imbacuccata.

In tutto questo che davvero sto semplificando all’estremo, è successa una cosa pazzesca che un paio di voi già sanno.

Emanuele ha sempre conservato nella rubrica del cellulare i numeri di telefono fisso e cell. della madre di Natallia, in realtà da circa 3 anni non abbiamo più contatti, perché ci si vedeva via Skyp e da quel tempo loro non sono più state connesse. L’idea di chiamarla si affacciava di tanto in tanto ma poi le ovvie difficoltà linguistiche ci hanno sempre frenato. Il tempo poi, si sa, passa e tutto scorre…

Giovedì sera trac all’improvviso il n. di cell della madre di Natallia appare nella rubrica di whatsApp! Emanuele me lo dice così mentre ci rilassiamo sul divano e io tempo tre secondi le scrivo: risponde subito con una marea di foto della bimbetta che mi ha reso temporaneamente mamma (ha compiuto 14 anni a febbraio) cresciutissima e bellissima. Uno spettacolo con quei capelli biondo fragola, ora lunghissimi, in alcuni scatti truccata, pare abbia almeno 16/17 anni. Sono sotto shock per il ritrovamento e per il fatto che la Puffolona ha lasciato il posto a questa modella!

Ma non è finita. Ieri mi ha scritto direttamente Natallia! Ha un suo smart phone evidentemente, ricevo nuove immagini e tanti messaggi pieni di cuori, tra russo (che faccio in parte tradurre), un buffo italiano, inglese, e soprattutto tantissima tenerezza nostalgica “Sandra mi mancate davvero tutti!” e molto altro. Un carosello di emozioni potenti che mi stende, c’erano qui i miei nipoti che partecipano alla festa, sfogliamo l’album con le foto del 2013, Cecilia era davvero molto piccola, ne fotografo una in cui ci sono tutti e tre e la mando a Natallia che dice di ricordarsi di loro e di amare i Giovanni e Cecilia.

E’ qualcosa che mi tocca nel profondo, le invio l’immagine de Le affinità affettive dicendole di aver scritto un romanzo sulla sua accoglienza. E questa è una cosa che avrei sempre voluto che sapesse, e ora la sa e risponde “Sono così felice, è molto bello!” E poi c’è tutta una parte che ancora non ho avuto modo di far tradurre alla nostra amica che sa il russo, per cui chissà cos’altro ci racconta!

E così, grazie alle moderne tecnologie, stiamo scrivendo un nuovo capitolo di una grande storia d’amore, quella con la nostra figlia in prestito!

Annunci

21 thoughts on “Emozioni sotto la neve

  1. Quindi in Burian dalla Russia non ha portato solo neve, ti ha riportato anche Natallia. Non ti sembra un incredibile destino? Serendipity, proprio quella. 😉

    • Sì, l’ho pensato, perché lei è tornata proprio in questi giorni in cui in effetti pare di stare al suo paese. Effetti benefici del Burian, che per il resto ha portato solo guai.

  2. Non ci posso credere, finisco Affinità affettive, cerco il tuo contatto per parlartene e leggo la bella notizia di Natallia… e io che volevo chiederti se avevi avuto più sue notizie. Sono commossa, mi ha toccato tanto la vostra storia!. Ora ti scrivo in privato

    • Ho appena letto la tua mail, ti rispondo subito. Sei molto cara, davvero. Arrivare al cuore dei lettori è qualcosa a cui ovviamente ambisco. Grazie.

  3. Un nuovo capitolo bellissimo. Chissà che emozione rivedere Natalia cresciuta, una piccola donna. Davvero un bel regalo per te e tuo marito. ❤️
    Buona domenica,

    • Grazie, sì io sono agitatissima per sta cosa, Emanuele più pragmatico, ma ogni tanto ci fermiamo a ricordare le sue frasi e certi avvenimenti, comunque ve ne parlerò ancora.

    • Sai che mi ricordo benissimo cara Lucy cosa mi scrivesti all’epoca? “I vostri cuori si stanno consolando” era vero e questa cosa si sta rinnovando ora. Un bacione.

  4. Emozioni… forti! Che io lego inevitabilmente al mio percorso parallelo. Perché il tuo supporto, Sandra, mi è stato fondamentale.
    Natallia è un raggio di sole e di energia che il cosmo vi sta inviando.
    Vi abbraccio forte forte, Barbara

    • Per me è stato un vero piacere, che poi non è neanche il termine giusto, supportarti. Grazie, sì è proprio SOLE come il colore dei suoi capelli di cui sono pazzamente innamorata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.