Completare la prima stesura in un mese? Fattibile ma… # 3 Le emozioni

Scrivere la prima stesura è fondamentalmente, almeno per me, una questione emotiva. La tecnica arriva dopo, sebbene una prima stesura non totalmente di getto aiuti a non dover riscrivere e buttare una marea di pagine. Nel tempo si impara davvero a valutare i propri testi con lucidità, e se anche si oscilla tra “che capolavoro” e “fa cagare” si sa perfettamente cosa funziona e cosa un po’ meno. Può anche darsi che ciò che non va funziona meno venga comunque lasciato, perché contiene qualcosa di buono, e perché – coi dovuti limiti – ogni libro ha pagine meglio riuscite di altre.

Questo libro potrebbe essere il mio best. Ho amato infinitamente Le affinità affettive e i lettori mi hanno dato ragione, è quello che ha venduto di più, e ho creduto a lungo che non sarei mai stata in grado di eguagliarlo. Poi forse grazie proprio al patimento del rosa, e alla voglia di far vedere a non si sa bene chi, cosa so fare, senza presunzione ma soprattutto senza catene, grazie anche all’aver messo insieme tutti gli insegnamenti giunti da svariate parti, LRCADE (acronimo del lungo titolo) è sgorgato come un fiume, e io ho dovuto solo mettere i giusti argini, affinché la bellezza non si trasformasse in un’inondazione tragica. C’è De André su tutto, che non ha bisogno di spiegazioni, c’è Luz un personaggio minore ma molto incisivo che è proprio come Virginia, nasce dal nulla, funzionale alla storia e prende spazio, pur sapendo stare al suo posto, non diventa protagonista ma credo si incollerà ai lettori, come ha fatto con me. C’è il mondo di una famiglia coi suoi casini, credibili perché patrimonio di tutti noi, ci sono i sentimenti, ci sono pochi uomini, che alla fine be’ sono i nostri gregari.

Ci sono stati due episodi, che chiameremo “vitello” e “biciclette”, il primo l’ho vissuto io, il secondo un’amica, che volevo a tutti i costi inserire nel libro, anche se a voler guardare non c’entravano una mazza. Ma erano talmente potenti e praticamente pronti, che sarebbe stato uno vero spreco di bellezza non utilizzarli. Così, quando sei in quei rari momenti perfetti in cui tutto sembra ancora possibile, in pochi attimi (il tempo di scendere a gettare la spazzatura nel caso “biciclette”) ho avuto la folgorazione su come ficcarceli, e per il “vitello” semplicemente mi sono messa a scrivere i fatti, creando un contorno basandomi su qualcosa di minimo (c’è un vitello, c’è un veterinario affascinante, vediamo dove la cosa mi porta). Questi due capitoli credo che siano tra i più riusciti.

Mi ha emozionato tantissimo scriverlo, saperlo mio, rendermi conto che la mia caparbietà mi stava risarcendo. Ho mandato messaggi vocali whatsApp ricchi di entusiasmo ai miei amici, con il preciso intento di non cancellarli, per poterli riascoltare quando verranno i giorni storti, che inevitabilmente il confronto con l’editoria porta con sé. E ora va, è in mano alla lettrice beta, che ringrazio dal profondo per la disponibilità e la bravura. Vediamo cosa mi dirà…

Annunci

13 thoughts on “Completare la prima stesura in un mese? Fattibile ma… # 3 Le emozioni

  1. Le emozioni sono la parte migliore, o a volte peggiore di questo percorso, nel tuo caso essendo nata una stellina nel tuo cielo direi la prima. Traspaiono tutte dal post e decollano in memoria di questa epica avventura. Ora speriamo la tua lettrice beta ti dia gli imput per il passo successivo. Comunque arrivare in così poco tempo fin qui è un gran successo.

  2. Le emozioni sono quelle che non mi fanno mollare il mio tomo incompleto.
    Le emozioni sono quelle di stamattina, con la nebbia che avvolge tutto, gli altri tutti intristiti e uggiosi, e io che sento Halloween dietro l’angolo, e Liam e Caitlyn che chiedono udienza…

  3. @ Nadia, secondo me nella scrittura le emozioni rimangono la parte migliore, e credo davvero che quanto mi sia successo sia stato un dono per il quale posso solo dire grazie
    @ Barbara, ecco chi non scrive non può capirci 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.