Dal solstizio a Natale

Si spiegano davanti a me questi giorni di meraviglia. In virtù di un calendario favorevole quest’anno il 24 non lavoreremo, l’azienda è chiusa e io e l’Orso abbiamo quindi 22 23 24 25 e 26!

Mi sembra un periodo lunghissimo, con prospettive allettanti e tempo lento sospeso tra lettura e dolcetti. Prevedo grande scorpacciata di entrambi.

Ci sono ancora un paio di incombenze, pulire casa in primis, ma tutto sommato credo che potremo cavarcela alla grande e dedicarci alle cose belle del periodo. Non mi spiacerebbe azzerare la tecnologia e ridurrò al minimo social e whatsApp, fermo restando che al pranzo di Natale, visto che saremo tutti riuniti, il telefono lo spegnerò proprio. Torno di sicuro qui il 25 sera per raccontarvi com’è andata l’intera faccenda. Da lì in poi ho in mente di proporre l’elenco delle mie letture del 2018, i soliti bilanci e qualche considerazione in prospettiva dell’anno che verrà, mentre vi ricordo che la mia parola per il 2019 l’ho già dichiarata ed è “scegliere”. Direi che ho già cominciato a metterla in pratica.

Per queste feste non vi auguro niente di grandioso, no. Credo sia preferibile avere ancora, concetto già espresso parlando di regali, la capacità di farsi piccoli, come quel fiocco di neve che osservavo dalla finestra da bambina, seguendone il percorso fino a quando si scioglieva sul davanzale.

Siate minuscoli, per infilarvi nel cuore di molti, nelle loro tasche, coi biglietti del tram accartocciati e le liste della spesa dimenticate.

Siate, almeno per un giorno, i bimbetti che eravate. Sono certa che siete ancora in grado di incantarvi e lasciarvi semplicemente andare alla speranza.

Buon Natale 2018! E grazie per essere qui.  

Annunci

11 pensieri su “Dal solstizio a Natale

  1. @ Giulia, Nadia, Conte grazie di essere qui in questi giorni in cui molto altro ha la priorità, direi.
    Un abbraccio festoso, che il Natale possa aderire alla migliore idea che avete per trascorrerlo.

  2. Siate minuscoli, per infilarvi nel cuore di molti, nelle loro tasche, coi biglietti del tram accartocciati e le liste della spesa dimenticate. Siate, almeno per un giorno, i bimbetti che eravate. Sono certa che siete ancora in grado di incantarvi e lasciarvi semplicemente andare alla speranza.

    Questo è un bellissimo augurio, grazie, e vivi serenamente queste vacanze. In attesa di un nuovo anno, e tanta gioia!

    • Cara Clara, vivi anche tu in piena serenità questo periodo. Io al momento sono molto contenta di come sto trascorrendo queste giornate un po’ di corsa, un po’ pigre, in alternanza. Grazie per l’apprezzamento alle mie parole.

  3. Sereno Natale a te e alla tua famiglia. Ancora un giorno e la bagarre è finita, poi abbiamo due giorni di chiusura. Spettacolo. Stupirsi Delle piccole cose è un augurio stupendo. Un abbraccio

  4. Grazie per l’augurio dolcissimo: tornare piccoli, capaci di guardare il mondo con stupore è proprio ciò di cui ognuno di noi ha veramente bisogno. Un felice Natale!

  5. @ Sempremamma, Grazia, Rosalia, Leparole ecc. Grazie di essere passate per farmi gli auguri, ne sono felice, e che la magia di questa notte vi avvolga e accompagni a lungo. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.