Pasqua in Alsazia

A Colmar e Ribeauvillé (dove abbiamo scattato le foto che vi mostro) ma presumo in tutti gli incantevoli paesini lungo la strada del vino fino a Strasburgo, le decorazioni pasquali non hanno nulla da invidiare a quelle natalizie.

Non sono solo i privati cittadini e gli esercenti ad allestire scenari dai tipici toni primaverili e festosi con uova e coniglietti, ma anche il comune, come in questo caso, quando abbiamo visto in diretta gli operatori ecologici infilare l’allegra fauna in un angolo verde di Colmar.

IMG-20190417-WA0011

Ovunque è un trionfo di finestre e porte addobbate con ghirlande, ma anche alberi con le uova al posto delle classiche palline.

IMG-20190417-WA0012

Non pensate come me che sia tutto delizioso?

P_20190401_172041

Rendono i tipici scorci alsaziani ancora più da favola, di quanto già non lo siano di loro. A me hanno ricordato tanto il cartone animato de La bella e la bestia, e così, proprio mentre scrivevo questo post ho pensato di verificare se la memoria non mi stesse ingannando e ho scoperto che è proprio un villaggio alsaziano ad aver ispirato i luoghi del cartone animato Disney!

Ma noi a Riquewihr non siamo stati, ho visto il cartello mentre stavamo andando in gita appunto a Ribeauvillé.

Proprio il giorno dopo aver lasciato Colmar alla volta di Strasburgo sarebbero cominciati i mercatini di Pasqua, quindi ce li siamo persi, stavano iniziando ad allestirli e le casette colorate erano già piazzate. Forse è stato un bene: chissà quanti altri acquisti avremmo fatto!

Quel giorno è anche girato il tempo, passando da una splendida primavera soleggiata (con rare raffiche di vento) a un inverno tardivo con pioggia bettente e 4 gradi! Per fortuna durato solo giovedì.

Ogni stagione ha il suo fascino, ho visto foto del periodo natalizio con una profusione di luci e addobbi assolutamente incredibile, ma mi hanno garantito che in estate l’Alsazia è davvero un’altra cosa. Immagino i tavolini all”aperto dove sollazzarsi con la cucina alsaziana. A Colmar in realtà siamo riusciti a pranzare sul canale di Petite Venice e si stava da Dio, ma ovviamente a Strasburgo ce ne siamo ben guardati! Tra l’altro a nord hanno sempre l’abitudine di scaldare molto i locali per cui era un vero piacere entrare in un ristorantino e mangiare magari una bella zuppa con un bicchiere di Cremant D’Alsace, la mia nuova perdizione in fatto di vini.

Ho scelto queste immagini per augurarvi una Pasqua vissuta in serenità, ovunque sarete, spero in ottima compagnia, a casa o fuori, comunque in relax approfittando di questa pausa che un calendario particolarmente generoso quest’anno credo permetta un po’ a tutti.

E che alla fine possiate risorgere con un occhio più benevolo verso questo mondo, che ha tanto bisogno di indulgenza e pace. E se poi nell’uovo vi capiterà di trovare una sorpresa particolarmente gradita, che magari aspettavate da tempo, ne sarò davvero felice.

Annunci

12 pensieri su “Pasqua in Alsazia

  1. Auguri graditissimi che fanno a gara con le immagini davvero deliziose. Sei diventata una gourmet ormai e tra cioccolato e vino mi hai stimolato l’appetito. Buonissima Pasqua anche a te 😘

    • Sono una golosa nostrana innamorata pazza della Francia, e che nervoso aver scoperto solo oggi questa cosa de La Bella e la bestia senza aver visitato il paesino.

      • In effetti però se guardi le cose da un’altra angolazione, è un motivo in più per tornarci, in un’altra stagione per esempio.

  2. Buona Pasqua Sandra! Le immagini sono deliziose. La Francia è un luogo un po’magico da assaporare senza fretta: ogni regione oggi angolo offrono atmosfere e suggestioni. Anch’io avrò un tocco francese nella mia Pasqua: ho dei… biscugini francesi e domenica ne potrò riabbracciare uno . La sorpresa più bella è ritrovare sempre il calore degli affetti anche se le trame di parentela sono ormai intricate e contorte: quello che conta che incontrarsi è ogni volta una festa! Auguri a tutti di cuore

    • Veramente, ogni volta che ci vado mi innamoro di luoghi diversissimi tra loro, del resto è una nazione vasta. Che bello quello che dici della tua famiglia! Nella mia non è sempre facile organizzarsi e ho spesso l’impressione di essere l’unica che si impegna in tal senso per le feste, ma soprassediamo…
      Grazie e Un abbraccio festoso a tutti voi!

  3. Ma che bello addobbare tutto così. Davvero incantevole.
    Pasqua la passeremo in famiglia, a parte il mio papino che ormai è in istituto ed è difficile da portar fuori. A Pasquetta si lavora, i centri commerciali sono aperti per chi preferisce festeggiare tra negozi invece che farsi una bella passeggiata tra i prati.
    Buongiorno a pasqua a te cara Sandra, che sia serena

    • Il centro commerciale sotto casa mia è chiuso e credo sia giusto così, ma che tristezza andare nei centri commerciali a pasquetta, piuttosto se piove divano.
      Grazie cara, un abbraccio al tuo papino e passate una buona giornata davvero.

  4. Niente pausa per me. Qualcuno fa un lungo ponte di una settimana, ma tu sai che io ho spostato tutti ai primi di maggio. Quindi, diciamo che la mia pausa sarà lì, ecco. La Pasqua invece sarà solitaria, visti gli ultimi accadimenti, ma ho la coscienza pulita di aver fatto tutto quello che era in mio potere. “Non si può salvare chi non vuol essere salvato”. Soprattutto se è accecato dall’orgoglio.

  5. …guardavo giusto ieri un video su Riquewihr che mi è passato su Facebook. Un giorno ci andrò per davvero.
    Chissà che non “imbratto” quel posto con uno dei miei raccontini da scribacchino, prima o poi. 🙂

    Buona Pasqua!

  6. @ Barbara, ma fai bene a posticipare, del resto noi abbiamo anticipato, che i ponti sono solo un delirio di gente, per il resto ci siamo già scritte.
    @ Darius, oh che combinazione! Io voglio troppo tornarci, ma dissi così anche per Bretagna e Normandia e sono passati 9 anni…

  7. ma sai che mi hai fatto venire voglia di andarci magari proprio in questa stagione.
    Ho visto delle bellissime foto dell’alsazia sotto Natale, ma sapendo quanto sono freddolosa mi sa che non riuscirei ad apprezzarlo per davvero

    • Benvenuta Federica, spero che vorrai tornare qui. Diciamo che per andarci in inverno tocca coprirsi parecchio e alternare golose tappe nelle loro meravigliose pasticcerie piene di macaron! Oh.
      Auguri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.