Il mio piano B comincia per M

M come Maratta Edizioni.

Vi ho linkato la home page e ora, visto che è tanto bella, anche quella dedicata agli autori. Se cliccate sulla mia foto, vi appare una mia piccola bio.

Maratta Edizioni ha un programma preciso: pubblicare massimo un libro al mese, diciamo 10 all’anno, ha già scartato buona parte delle opere che ha ricevuto per una pubblicazione. Il fatto di avere un piano editoriale vero è stato un elemento di rilievo nella mia decisione. Lo scorso anno, proprio di questi tempi, rescindevo un contratto perchè non vi erano scritti i termini di pubblicazione e chiedendo info si era passati da 13 mesi a “non si sa.”

Qualcuno ha tentato di dissuadermi, controproponendo il self, ma il self ben fatto si paga, io non so fare una mazza e di soldi non ne tiro fuori più, gli ultimi spesi per una valutazione li sto rimpiangendo amaramente. Maratta sarà presente a Lucca Città di carta ad aprile e questo per un editore digitale è un ottimo segnale: quello che ha intenzione di far stampare i volumi (che saranno sempre disponibili in cartaceo col print on demand) per proporsi al pubblico alla stregua degli editori tradizionali; piano piano si spera che crescerà e potrà affrontare anche le fiere più grandi del settore.

Io sono contenta, coi piedi per terra ma contenta.

12 pensieri su “Il mio piano B comincia per M

  1. Uscire con un libro al mese per una casa editrice presuppone una grande attenzione per l’autore e il libro. Mi sembra che tu abbia fatto la scelta giusta, bello il sito della casa editrice. In bocca al lupo (forse l’ho già scritto in altri commenti, mi ripeto😉)

  2. Ha un bel sito, questa casa editrice. L’autopubblicazione può essere una buona soluzione come un niente di fatto. Con Goran sono rientrata nel primo caso, con Veronica nel secondo, almeno per ora. A volte si deve anche ragionare in termini di “meglio”, anziché di “ottimo”, quindi anche il piccolo editore può essere una buona scelta (ragiono pensando a me). Si va avanti un po’ a tentoni, aggiustando la rotta come la situazione richiede. Di nuovo, in bocca al lupo! 🙂

  3. Pochi, ma buoni. Che un libro al mese non è poco, tra pubblicazione e promozione c’è parecchio da fare. Adoro i piani B (come Barbara :D)!! Seguirò con interesse questa nuova avventura, potrebbe essere un bell’esempio per l’altra editoria.

  4. E se il piano B fosse meglio di quello A? A volte solo quando si prova si capisce la strada adatta e quindi aspetterò con ansia di leggerti con il nuovo editore, anzi editrice che già dall’attenzione al libro, alla pagina autori promette bene. Go, Sandra go!

  5. @ Giulia, Sempre Mamma, Grazia, Barbara, Marina, Nadia Grazie a tutte per il vostro incoraggiamento al mio piano B. In effetti talvolta ho dovuto ricorrere anche al piano C e pure D nella vita, come si dice in questi casi l’alfabeto ha oltre 20 lettere. Vedo che avete notato la cura nel sito, credo ci sia modo di apprezzare e fare dei ragionamenti sul fatto che si possa essere piccoli e professionali allo stesso tempo. Sul self, che è un’incognita come tutto in editoria, non sono sufficientemente competente quindi come ho detto l’ho scartato ma non lo considero da meno. Un abbraccione a tutte, vi terrò informate.

  6. Il sito è un ottimo biglietto da visita. Indica cura e attenzione, la stessa che metteranno per rendere speciale la vostra collaborazione. Mi unisco alle felicitazioni per il piano B. E chissà che questa nuova consapevolezza, che mi piace molto, non lo faccia diventare il piano A. Te lo auguro di ❤️

    • Sì, il sito è fatto molto bene. Grazie. Sono sincera: al momento pur felice di questo piano B, non riesco ancora a essere del tutto serena rispetto all’accaduto che tu conosci meglio di tutti gli altri. Ma passerà con le feste. Grazie.

  7. A volte i piani B si rivelano meglio di quelli A o ti fanno rientrare nel piano A dalla porta di servizio. Una bella casa editrice, con uno staff che non ti faccia sentire un numero, che abbia un piano editoriale ben preciso è un’ottima cosa. Sono giovani e pertanto possono virtualmente arrivare ovunque. Tifo per te e attendo di leggerti.

    • Grazie per il tifo Antonella, io non mi aspetto grandissime vendite, ma solo di smetterla di arrabbiarmi, avvilirmi e vedere fango su una cosa tanto bella come i libri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.