Riprendere a scrivere

woman-typing-writing-windowsSono trascorsi esattamente due mesi da quel maledetto pomeriggio in cui mi sono sentita dire che no, il mio testo non andava affatto bene, ed era addirittura peggio che scritto male. Ricorderete, definii la mia scrittura “a pipistrello”. Se da una parte il fatto che immediatamente dopo siano successe molte cose tristi, mentre si era ancora in ballo con i licenziamenti, è stato un bene, perchè ho dovuto per forza spostare l’attenzione e le energie, d’altra parte però non ho elaborato a dovere quello che per me era qualcosa di molto serio che non si era esaurito quel giorno, anzi. Per rimediare si erano create una serie di conseguenze spiacevoli.

Certo, lo stesso romanzo ha trovato subito un editore, di cui continuo a essere molto contenta, ma trattandosi di una casa editrice in fasce, non c’è un pregresso che mi faccia dire, ad esempio: “ah, che bello ci pubblica pure…” o “quella volta che li ho visti al Salone di Torino.” Stiamo facendo un percorso insieme, vedo grande onestà e trasparenza, ho scaricato un loro romanzo e tecnicamente è ineccepibile: impaginazione, grafica, un solo refuso ecc. In più c’è una vera selezione dei manoscritti, ormai il calendario editoriale per il 2020 è completo, ma tutto questo non era abbastanza per farmi passare il groppone.

Il racconto che avevo cominciato a scrivere ispirata dal danno all’automobile subito da Elena Ferro, che sento molto affine, era lì fermo e io non avevo alcuna voglia di proseguire dopo l’entusiasmo iniziale che aveva prodotto 4000 battute. Infatti nel periodo natalizio non ho scritto proprio nulla, poi all’improvviso, l’ultimo giorno di part time quando già la giornata era completamente impegnata, trac. l’idea, l’urgenza narrativa.

Poi sono stata intrappolata nell’inverno e nell’ufficio, rognosi entrambi. Nel weekend però ci ho dato dentro come una matta, perchè scrivendomi con Franco Forte mi aveva detto che la Collana Passioni Romantiche (quella con cui ho pubblicato La Montagna incartata per intenderci) in Delos era ferma da maggio poichè non riuscivano a trovare racconti rosa abbastanza buoni per essere pubblicati.

Ma come? Tutti dicono che scrivere i rosa è facile, prendono in giro le autrici di romance, basta buttar giù quattro cose melense e un po’ di sesso ed è fatta. A quanto pare non è così.

Ma il mio è stato giudicato all’altezza e oggi Franco Forte in persona, dopo soli 3 giorni dal mio inoltro, mi ha detto Sì!

Sono felicissima, mi sento come se avessi superato un guado.

Si intitolerà L’ultima neve. Ovviamente ci sarà soltanto l’e-book, comunque vi dirò tutto, intanto vi ringrazio tanto perchè mi avete sempre esortata a non abbandonare la scrittura. Io lo so che è una parte fondamentale di me e rinunciare significherebbe amputarmi un arto, ma si vivono momenti in cui va tutto talmente male, in cui percepisci soltanto il fango del settore che non si è più neppure in grado di dare un senso alla lunga strada fatta con le proprie storie.

Vi abbraccio.

15 pensieri su “Riprendere a scrivere

  1. Oh, che bello iniziare la giornata con una notizia positiva! Aspettiamo L’ultima neve allora!
    …ma che lunghezze cerca Delos per quella collana? Potrei farci un pensierino per il futuro, chissà. 🙂

  2. @ Grazie Barbara per l’entusiasmo, dunque i racconti lunghi vanno da 50 a 80 mila battute, i romanzi brevi da 80 a 160. Ti consiglio di consultare il sito perchè trovi tutte le collane e potrebbe essercene qualcuno ancora più affine a te, e tutte le indicazioni, oltretutto il sito è stato recentemente rinnovato ed è proprio bello fruibile ora.
    @ Sempremamma, grazie. Sai scrivere una storia di almeno 50 mila battute, sono oltre 25 cartelle, che stia in piedi e magari appassioni almeno un po’, be’ un minimo di competenze lo richiede, poi vabbe’ è sempre facile dire “io farei di meglio” se sei quel tipo di persona (non noi!)
    @ Lisa ciao, come stai? Dai, aspetto tue notizie in privato. Finalmente eh, non se ne poteva più di post lagna.
    @ Monica, grazie. Penso che mi attesterò sui racconti per un po’, per decomprimere tutta la fatica del periodo, ora mi sento sai come quando ti fai una bella doccia dopo una giornata molto taticosa, così. Un bacione.

  3. Sono veramente contenta, finalmente delle belle notizie! Sono anche felicissima che questa cosa ti abbia spronato a riprendere a scrivere perché Credo che per chi ne ha il dono la soddisfazione di scrivere sia davvero un toccasana sempre!

  4. Questa bella notizia è una carica per cominciare meglio il pomeriggio (visto che ti leggo dopo le 14.00), sono proprio contenta per te Sandra, questa è una bella iniezione di fiducia e di energia. I momenti di scoramento esistono, ma spesso la voglia di scrivere ha la meglio…

    • Grazie, è tutto vero, ma sto giro, rispetto ad altri momenti di scoramento, ho davvero temuto fosse la fine, perchè le critiche negative arrivavano da chi da sempre aveva creduto in me, il mio faro e vero punto di riferimento.

    • Grazie cara, avevo tanto bisogno di sbloccarmi ed è successo, come leggi nel post più recente non è stato facile proprio per niente. Grazie per la tua felicità.

  5. Sono così felice di essere madrina di questo che senza dubbio sarà uno splendido racconto! E la felicità raddoppia nel sapere che hai ripreso la fiducia in te stessa. La cosa più importante. Abbracci

    • Brava, proprio la fiducia in me stessa. Poi le vie della scrittura si sa sono infinite, la mia e passata per un danno e qualche fiocco di neve e una cara amica come te, fata Madrina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.