Per riderci e scriverci su

Dopo il sopralluogo di giovedì, che mi aveva fatta preoccupare non poco, perché l’idraulico non era certo di poter risolvere solo con sonda e pompa e si temeva di dover spaccare, oggi invece ce l’ha fatta! La situazione stava diventando impegnativa, oltre a non poter utilizzare la doccia, il continuo affluire degli scarichi faceva sì che limitassi l’uso anche di lavabo e bidet, mentre l’odore iniziava a espandersi per la casa. Insomma tutto è bene ciò che finisce bene? Diciamo di sì, ma ricapiterà perché la colonna del condominio è malconcia e perché chi ci ha ristrutturato il bagno tre anni fa evidentemente ha mentito sulla risoluzione definitiva, ma questo idraulico ha promesso di precipitarsi.i tubi di sandra

Basterà chiamarlo e dirgli “sono la signora del 3° piano col bagno intasato!” e lui capirà l’urgenza dell’intervento. Non era facile buttarla sul ridere, ma quando si hanno amiche come Barbara diventa fattibile, mi ha creato una card stupenda a tema! Perché ci sono solo due strade: o l’ironia o la scrittura e a me piacciono entrambe.

Quando tutto è finito, abbiamo cominciato a pulire e mentre asciugava il pavimento ho buttato giù 2500 battute per un nuovo racconto che manderò a Delos. Eccone una parte.

Tubi e tuberose 

Le piante di tuberose sono originarie dell’America meridionale ed erano usato già dagli Atzechi, con il loro profumo intenso e sensuale e i seducenti  fiori bianchi hanno la particolare caratteristica di emanare la fragranza dopo il tramonto, rendendo i giardini che le ospitano luoghi perfetti per appuntamenti romantici.

Barbara buttò l’innaffiatoio in un angolo e osservò felice la fioritura delle tuberose: erano davvero splendide. Ridacchiò tra sé ripensando alla bustina di semi che parlava di “Profumo seducente e carnale, preludio di notti infuocate, in una sola parola: afrodisiaco.” Mah, aveva forti dubbi in merito, dubbi che riguardavano tutto ciò che aveva a che fare anche solo alla lontana con sesso- amore-e- ciò che gira intorno. Le sue siepi non incorniciavano un angolo per appartarsi in incontri fugaci, magari clandestini, inebriandosi, no, erano solo una barriera gentile e non sempre efficace per lasciare fuori gli indesiderati, ovvero i famigerati vicini, i maledetti Carminati.

Il bip del cellulare irruppe nei suoi pensieri. Era la twin, ovvero sua gemella Sandra, quella pragmatica, che infatti in quel momento le stava suggerendo via messaggio vocale di far costruire un bel muro e fine delle trasmissioni. Mattoni, muratori, casino. Barbara soppesò la proposta incamminandosi verso l’alta siepe di Cupressosyparis leylandii – che nome! –  un vero muro vegetale molto folto e adatto a delimitare i confini, come le avevano consigliato al vivaio. La crescita veloce garantiva risultati rapidi anti- ficcanaso. Una ristrutturazione edile prevedeva, oltre alla spesa, operai e rogne di cui già non ne poteva più, vista la sfiga epocale con i tubi e l’avvicendarsi di idraulici a ritmo regolare in casa sua.

15 pensieri su “Per riderci e scriverci su

  1. “Tubi e tuberose” è stupendo!! Non so come andrà a finire a quella Barbara lì (sarà un nuovo idraulico o un lontano parente dei terribili vicini Carminati il lui del racconto?) ma io mi devo proprio procurare una bustina di semi di queste tuberose… 😀

    • Grazie, volevo assolutamente che la parola Tubi ci fosse nel titolo, e mi piacciono questi giochi di parole, quindi ci ho pensato un po’ su. Non so nulla di fiori, ma basta googlare. Passerò il dopocena scrivendo, cosa che non sono riuscita proprio a fare giovedì pomeriggio anche se mi avrebbe svagato ero del tutto priva di idee. Merito della tua card!

  2. È ammirevole la tua capacità di trasformare certi eventi in un bel racconto, davvero carina la card di Barbara, con delle amiche così non puoi più tenere le disavventure con i tubi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.