Midterm considerescions

E’ stata una settimana complessa, a tratti proprio brutta. La situazione nella quale il mio ufficio è stato catapultato dal 10 giugno circa non si è risolta affatto, ma ingarbugliata ulteriormente, con ramificazioni per cui si lavora con una tensione pazzesca e altri strascichi che vabbe’ lasciamo perdere, non voglio entrare in dettagli. Si naviga a vista e non si sa quando finirà, né come. Così, sommata la tipica sindrome da rientro, il caldo, le numerose cose di casa da sistemare, temevo – e i primi giorni in effetti è stato così – che i benefici della vacanza fossero sull’orlo della scomparsa immediata. Non potevo permetterlo.

Benissimo la nostalgia, mi prende ogni anno al ritorno ed è un segnale in fondo anche positivo: ho vissuto un periodo felice, ricco di nuove esperienze e coccole per anima, mente e pure palato, un mix perfetto di relax ed escursioni, perché non rimpiangere quei momenti, se ora ci si trascina tra scrivania e routine? Ma qui ci si deve fermare, e valutare il classico rovescio, un viaggio serve per ricaricarsi e affrontare con rinnovato slancio appunto ciò che magari ci va un po’ meno bene. Ho messo insieme le varie opzioni: una piega dal parrucchiere, la possibilità di indossare finalmente quei vestitini deliziosi con l’abbronzatura e non c’è neppure bisogno di truccarsi. Un aperitivo casalingo sì, ma sul balcone. Ripercorrere le tappe provenzali-camarguesi in internet e whatsappando con le amiche; cercare anche di fare squadra in ufficio, che se il periodo è quello che è (garantisco davvero tremendo e preoccupante) lo è per tutti, al di là di vecchi rancori ed eterne antipatie, e riuscirci. Trascorrere la pausa pranzo con l’Orso ai tavolini di un bar all’aperto e scegliere qualche piatto sfizioso. Ragionare lucidamente, con la positività post-vacanza, su ciò che si può concretamente fare per il lavoro. Incanalare l’energia verso nuovi progetti, e rendersi conto che a dar voce a questo pensiero:

Però adesso non toccherò più manco una virgola, basta sul serio non che se ci sono cose da fare le farò a settembre, non le farò più mai perché la storia è conclusa.”

non ero io, ma la mia stanchezza pre-ferie. Che in tali periodi non bisognerebbe mai prendere decisioni vitali, e in questo caso fortuna che tornare indietro è un possibile e trovo così la voglia di dare spago ai miei sogni, un filo lunghissimo per farli volare alto e lontano.

La stanchezza pre-ferie è una catena troppo corta che ti tiene legato al buio della cuccia e limita gli orizzonti. Per questo tutti dovrebbero poter andare via almeno una settimana all’anno. Mettere km tra la propria persona e i problemi e riconnettersi col senso positivo della vita e l’entusiasmo per i giorni a venire.

Adesso tutto mi appare fattibile. Le strade percorribili, gli ostacoli superabili. Ed è weekend, con temporale annesso, che rinfresca a ci rallegra. Le belle notizie arrivano in gruppo: il chirurgo che rassicura mia madre, che no, l’intervento autunnale in anestesia totale non è da fare 😀 l’organizzazione del pranzo per il suo compleanno (cifra tonda che si sa son quelle difficili da affrontare, io mi sto già preparando per dicembre) avviata e promette di essere una gran giornata con l’intera famiglia finalmente riunita, apprezzamenti editoriali importanti che voglio essere fiduciosa porteranno a qualche firma, gli amici sinceri che tra arrivi e partenze semplicemente ci sono.

Buon weekend carissimi. Noi cominciamo il solito peregrinare tra Milano e la Valtellina, dove mia mamma sta villeggiando da una settimana pure lei (terminate tra le altre rogne, le terapie per la frattura al polso) e dove tutti semplicemente pensiamo di dedicarci al cazzeggio tra i monti.

Annunci

10 thoughts on “Midterm considerescions

  1. Evviva la Valtellina ed evviva la mamma che festeggia e cede il posto sotto i ferri ad altri. A questa Sandra che invece brucia gli effetti vacanzieri così in fretta darei una scrollatina. Non si fa. Dicevano gli antichi che tutti i nodi vengono al pettine e tranquilla che funziona ancora così. Quindi si sistemerà tutto, lavoro, contratto, cose in sospeso… basta dare il tempo a ogni cosa e non smettere di crederci. Sappi che anche io da qualche tempo navigo a vista, cambia tutto troppo in fretta per fare programmi a lungo termine e riuscire a mantenerli. Comunque ottima idea sia l’aperitivo che prenderti cura di te. 😉

  2. C’è chi nota la carica, @ Lisa grazie e chi mi darebbe una scrollatina @ Nadia, le tue allegre sgridate mi servono sempre, e chi evidenzia il periodone e la necessità di vacanze come @ Elena. Perché questo post come la vita è un mix di avvenimenti e le cose non sono solo come sono ma, soprattutto come vengono percepite, affrontate e vissute. Un bacio a voi 3!

  3. Eccola, è tornata, è di nuovo lei, la riconosco! 🙂
    Niente Sandra, dobbiamo trovare il modo di farci due settimane di ferie ben distanziate, che diano aria e serenità al nostro spirito. Considerati gli effetti positivi per la salute, ce le dovrebbe dare il medico di default, no?! 😀
    Buona Valtellina e relax!

    • Eccomi, presente, felice che tu mi riconosca. Voglio essere sempre così, che palle quando non lo sono. Grazie, qui è da ieri sera che ha fatto un mezzo nubifragio, siamo ancora a Milano, pensando di partire dopo pranzo penso che l’abbiamo indovinata, così abbiamo finito l’arretrato casa-stiro post ferie che tanto in Valtellina oggi mi aspettava credo solo il divano, visto appunto il maltempo. A presto.

  4. Ciao Sandra, gli effetti benefici della vacanza ti accompagneranno a lungo, si percepisce che vivi grane lavorative e programmi familiari con lo spirito giusto, pieno di entusiasmo. Buon peregrinare, la Valtellina è un posto meraviglioso, ideale per stare lontano dall’afa estiva:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.