Like the night waiting for the day (cit.)

I pianeti devono essersi ingarbugliati e gli ultimi giorni, per essere precisi dal 16 agosto alle 18, parecchie cose hanno cominciato a stortarsi.

Ieri la sommatoria di tutto ha reso la giornata pessima, il che alla fine significa avere ampi margini di miglioramento, se vogliamo buttarla sul think positive che male non fa.

Nello stato di whatsApp avrei voluto scrivere qualcosa tipo:

#chissà come si vive a essere stronzi e sentirsi sempre superiori

ma poi, che palle, mi avrebbero letta pure persone che in effetti sono proprio in quel modo lì e ho lasciato perdere, cercando – obiettivo molto più interessante – di rimpolpare il buon umore e oggi va meglio.

Il temporale mattutina è stato musica mentre ancora mancava tempo al trillo della sveglia, quel tempo per godersi nel letto il rumore della pioggia sulla tapparella e l’idea che l’estate se ne stesse andando. Sì, non amo questo periodo transitorio in bilico tra la fine e la ripresa, anche se per molti significa ancora vacanza. Ho patito il caldo soffocante anche se adesso quasi non lo ricordo, però ricordo bene la tromba d’aria a Numana, i mal di stomaco e il finale valtellinese non previsto. L’attesa insensata dell’editore in ritardo di due mesi e un rifiuto giunto ieri. Certo, alla fine questa estate la promuovo volentieri, con la prima splendida settimana a Sirolo, semplicemente perfetta in ogni aspetto, con diverse giornate in Valle e a Milano piene di risate, cibo spettacolare, relax e noi. Però adesso basta.

Dicevamo, chissene di mostrare rancore, abbattersi, e compagnia bella. Quindi nello stato di whatsApp ho preferito mettere una mia foto con collegafigo. Solo che poi riguardandola sul pc… orrore: io, capelli spenti, occhiaie, abbronzatura ormai quasi inesistente e pure senza trucco. Il risultato di questa settimana schifosa. Quindi zac, taglio alla sottoscritta che tanto ormai mi conoscete e beccatevi lui.

Ps. le sue vicende sono raccontate ne Le affinità affettive, lo trovate là in alto nella banda nera se ancora non lo avete letto e volete recuperarlo.

IMG-20190822-WA0003~2Così va molto, molto meglio, direi!

15 pensieri su “Like the night waiting for the day (cit.)

    • E Si va nella mia stagione preferita con castagne, foliage, compleanno Orso, apertura Garabombo, troppe cose belle tutte insieme, più qualche evento speciale già programmato per fine settembre-fine ottobre.

  1. Un rifiuto fa sempre male. Prenditi il tempo che ti occorre e poi…avanti, imperterrita, forte della tua capacità di cogliere tutto il bello che la tua vita e questa estate che si avvia alla conclusione ti offrono. Un abbraccio!

    • Sai, mi pareva un’agenzia accessibile, la più accessibile tra quelle contattate ultimamente, dopo aver fatto una selezione che è stato un vero lavoro. Il rifiuto si è stratificato su altro ma appunto oggi va meglio. Un abbraccio a te e salutami i lemuri.

  2. @ Edit.
    Rileggendo il post mi sono resa conto che il rifiuto potrebbe sembrare che provenisse dall’editore in ritardo ma così non è: quello ancora latita, e il rifiuto è giunto perfettamente puntuale.

  3. Bello il collegafigo, può essere un buon motivo per leggere Le Affinità affettive (io l’ho già letto, ma invito gli altri a farlo). Mi dispiace per il rifiuto Sandra, ma tu sei tosta e non sarà certo un rifiuto a fermarti. I sogni li realizza chi non smette mai di crederci. Un abbraccio

    • Grazie per la pubblicità. Colegafigo oggi ha voluto che gli riferissi tutti i commenti delle mie amiche. E non ti dico quante foto abbiamo fatto prima che lui fosse soddisfatto. Sono tosta ma adesso un po’ demoralizzata, vediamo… un abbraccione a te.

  4. Eppure non eri male nemmeno tu, comunque apprezzo il primo piano maschile. Che bella la pioggia, qui è ancora un sogno….

  5. Già. Qui fa ancora caldo, anche se la sera rinfresca e si legge bene in tranquillità fuori sotto gli alberi. Mi spiace molto per il rifiuto, ma magari poi si aprono altre porte. Chissà…
    Io te lo auguro sempre e di ❤

  6. Già. Qui fa ancora caldo, anche se la sera rinfresca e si legge bene fuori, sotto gli alberi. Mi spiace molto per il rifiuto, ma magari poi si aprono altre porte. Chissà…
    Io te lo auguro sempre e di ❤

  7. @ Nadia, io non ero male sullo schermo piccolo del telefono, ma vista in grande mi è preso un colpo!
    @ Barbara, io sono un po’ stanchina di pensare alle eventuali altre porte, è sempre tutto chiuso.
    @ Entrambe, mia sorella è approdata in Liguria e mi ha scritto che è molto caldo ancora.

  8. Se abbiamo qualcosa in comune tra gli oroscopi, pare che usciremo un pochino da questo pantano (pantani diversi i nostri, ma sempre pantani che ci rallentano) dal 16 settembre in poi. Tipo che ricominciamo la scuola, ecco…
    E sto pensando di accendere l’opzione “Scozia a novembre” per recuperare un po’ di ossigeno.
    Sulla foto di collegafigo… non posso dire niente perché sento gli occhi di Virginia pronti alla guerra! 😀 😀 😀

  9. @ Sempremamma, Grazia, Barbara, tutte colpite da collegafigo che comunque ha ispirato il personaggio del romanzo ma non è propri lui-lui eh, quindi non c’è Virginia e lui mi ha detto di dirvi che ne cerca una con tanti soldi. Vedete voi.
    L’elemento andato peggio si sta risolvendo ed era legato a un malore di mia mamma che ha movimentato l’ultima parte delle vacanze in valle purtroppo, grazie per le vostre parole sempre affettuose e gradite.
    Per l’editoria ci vuole una pazienza infinita altro che zen
    @ Barbara, io ho letto che questa settimana c’è un contratto da firmare! E comunque no, fino al 16 settembre non riesco ad aspettare perchè dai sono 9 mesi che rimandano. Ma l’opzione Scozia a novembre mi piace assai, noi per ora abbiamo prenotato Lago di Garda a ottobre – magari ci si organizza per vedersi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.