Pasquetta condivisa

P_20200410_174012P_20200410_174310_BFP_20200410_174406Le fotografie qui sopra in realtà le ho scattate venerdì Santo, entro i 200 metri consentiti. A lato del nostro complesso condominiale c’è questa zona davvero splendida, in effetti abito in uno dei quartieri più verdi di Milano e in questi giorni è un’esplosione di colori. Il mio palazzo è quello a sinistra sullo sfondo nella prima immagine.

La giornata di Pasqua è stata inaspettatamente luminosa. Abbiamo pranzato in sala, col servizio “bello” della lista nozze, due bicchieri nonostante fossimo solo io e l’Orso e la sorpresa nell’uovo di cioccolato fondente bio di Chico Mendes (da  150 grammi, spazzolato tutto) è stata una piccola balena di stoffa imbottita solidale Made in Sri Lanka, che si abbina perfettamente a stoviglie e oggettistica tassativamente blu/azzurri appese in cucina. Una gran giostra di messaggi, molti video tra amici e parenti hanno scacciato ogni malinconia e dalle 15 alle 17 ci siamo goduti una trasmissione radio di musica italiana di qualità, molto gradevole. La giornata è scivolata verso una sera pigra.

Oggi i viveri iniziano a scarseggiare poiché abbiamo evitato la spesa negli ultimi giorni; venerdì a Milano la Croce Rossa ha addirittura distribuito bottigliette d’acqua fuori dai supermercati. Per il pranzo ho pensato a riso basmati thai, con verdurine e legumi, e uova alla coque per mantenere la tradizione. Il riso a lunghi chicchi sottili sta raffreddando giusto ora. Fuori è splendido: sole e cielo blu, nonostante il meteo avesse previsto nuvoloso. Non rimpiango gite e grigliate di Pasquetta, perché non le ho mai fatte, forse sembrerà strano, ma per me Pasqua ha significato per moltissimi anni Valtellina, quindi si era già fuori Milano e quando il giro è cambiato, non ho mai avuto voglia di muovermi in un giorno in cui tra escursioni e rientri si rischia di stare in auto ore e ore.

Buona giornata di Pasquetta a tutti voi.

10 pensieri su “Pasquetta condivisa

  1. Buona Pasquetta cara Sandra, il posto è molto bello e dalle tue parti si respira lo spirito giusto per passare un’altro giorno in quarantena! Non sapevo che fossero consentiti spostamenti dentro i 200 metri, noi qui siamo chiusi in casa da tempo e di certo non ho un giardino così bello accanto, ma solo l’orto dei vicini, che se mi sporgo un po’ ne vedo i germogli. Grazie per aver aderito alla Pasquetta condivisa, il titolo mi piace e lo prendo in prestito per il mio articolo in uscita tra poco. Un abbraccio e buon pranzo a te e all’Orso

    • Sì, 200 metri, che faccio fatica a quantificare, nel senso che non ho proprio occhio. Comunque piuttosto arrotondo per difetto e non scendo tutti i giorni. Purtroppo in Lombardia la situazione è ancora molto a rischio, la tendenza nazionale alla diminuizione qui non è così evidente, quindi niente è meglio della propria casa. Grazie, buon pranzo a voi e ci si vede da te.

      • Ma sai che sta cosa dei 200 metri l’avevo proprio derubricata? Il problema è che ormai chiusa in casa la maggior parte del tempo ci ho preso gusto! Ho talmente tanto da recuperare che tra lavoro, lavori in casa, bucato ecc non riesco proprio a trovare il tempo per annoiarmi. Aiut, sindrome da clausura?

  2. Pingback: Pasquetta condivisa ~ Volpi

  3. Qui stiamo grigliando ora, ribs all’americana e asparagi, dopo una mattinata di lavoro intenso in giardino. Taglio dell’erba, pettinatura e nuova semina, sistemati i vasi togliendo il secco e aggiungendo terra e fertilizzante, tolte dalla serretta le piante grasse, piene di fiori, vangata la zona orto-fiori e piantati gladioli e rucola (uniche sementi recuperate al supermercato). Dall’altra parte ho un’invasione di menta, che cresce quasi infestante, e prezzemolo, mai visto tanto prezzemolo! E non lo uso!!
    Ho pure avuto un’idea per un supporto al barbecue in fai-da-te visto che quelli prefabbricati pesano troppo e costano un botto. Insomma ci godiamo il sole e la natura, che l’ultima Pasquetta l’avevo passata imbottigliata in un autogrill… mai più!!
    Le foto le ho messe in commento su Facebook da Elena 😉

    • Sì, sì le foto le avevo già viste da Elena. Menta = Mojito. Pasquetta in autogrill? No grazie. Ma ti dirò noi anno scorso a pranzo da mia mamma, perché non aveva voluto unirsi al pranzo fuori con mia suocera, ecco mai più, virus o non virus abbiamo sdoganato la Pasqua con chi vuoi e sarà sempre così. Goditi il sole, la natura e il relax meritatissimo.

  4. Hai dei duecento metri davvero affascinanti intorno a te!
    Qui a pasquetta si è più che altro lavorato: con la didattica a distanza non si finisce mai! Però un’oretta di pausa me la sono rosicchiata anch’io e sono davvero felice di aver visto le tue belle foto. Qui in campagna godiamo il privilegio del giardino (che usiamo rigorosamente a turno noi, suoceri e cognati senza incrociarci). Il nostro turno pic nic sul prato è stato venerdì, una giornata splendida. Oggi pranzo in casa, ma con le finestre aperte sulle piante già verdi, una bellezza che quest’anno si apprezza ben più del solito

    • Anche se abito a 1 km e mezzo scarso da casa dei miei, quando l’agenzia immobiliare ci propose questo appartamento (dopo averne visto uno nel palazzo dei miei che era davvero conciato male) non conoscevo assolutamente questa via perché è un po’ nascosta, eppure dall’altro lato rispetto alle foto ci sono la fermata della metropolitana e il piccolo centro commerciale, Insomma sono proprio ben incastrata tra servizi essenzali e polmone verde. Ricordavo che abiti con suoceri e cognati, col bimbetto adottato che ormai sarà grandicello, siete molto molto bravi a fare i turni, visto ciò che si vede in giro sulla condivisione degli spazi comuni. Grazie davvero per i complimenti.

  5. I turni sono un incubo per molti motivi, ma l’idea di tappare i bambini in casa era era peggio. Il fatto di avere un cortile da un lato della casa, con un’area giochi recintata e un prato dietro aiuta molto (ma a volte non basta a impedire i conflitti). Io non sono una fan di Milano, mi piace da turista, ma non ci vivrei, però il tuo quartiere sembra proprio bello e gli alberi in fiore sono veramente una gioia per il cuore in questi giorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.