Letture e cose fuori tempo

Un post extra per le letture estive per due motivi: il primo è che avevo dimenticato di inserire nell’elenco due libri, il secondo che prima della fine di agosto ho letto altri 4 romanzi e non mi sembra corretto metterli nella lista di settembre, che, da quanto sto leggendo oltretutto, sarà già piuttosto ricca.

  1. La stasi dietro il lavello  Claudia Rusch voto 8
  2. Tutti giù per terra  Giuseppe Culicchia voto 5 1//2
  3. L’ultima intervista Eshkol Nevo – interrotto
  4. Il piacere sottile della pioggia  Alexander McCall Smith voto 9 ½
  5. Aria e altri coccodrilli  Silvia Pillin voto 6 ½
  6. Cosa sai della notte?  Grazia Verasani voto 8 ½

Volevo tanto leggere “La stasi dietro il lavello”, la narrativa dell’est mi interessa molto, però mi ha in parte delusa, chiaramente 8 è un bellissimo voto, ma pensavo di poter arrivare al 9, invece si perde un po’ e la struttura a capitoli che sono più degli episodi slegati non mi è piaciuta. Uno spaccato della Germania pre caduta del muro che comunque si fa leggere con piacere. Culicchia, boh, strano, nel senso di solito mi fa parecchio ridere, tuttavia questa nuova edizione del suo romanzo di esordio non mi ha convinta. E poi arriviamo a Nevo, che non a caso fa rima con ego che mi pare abbia smisurato, l’autocelebrazione la trovo sempre fastidiosa e a quel punto, anche considerato che c’era un altro Alexander McCall Smith che mi chiamava dal tavolo dove impiliamo i volumi ancora da leggere, a pag 50 l’ho letteralmente chiuso con sollievo. Ciao ciao (fortuna Nevo e Culicchia li avevo presi in biblioteca, avrei moltissimo rimpianto i soldi spesi!)

Non so più cosa dire di Alexandere McCall Smith perché ve lo ritroverete anche a settembre e non posso che ripetermi: scrittura raffinata, trame in cui ci si infila con grande gioia, personaggi azzeccatissimi, ambientazione per cui la Scozia scavalca posizioni nella classifica del posti dove vorrei andare. Divoro ogni libro in due giorni, trattenendomi talvolta. Esempio, se sto cucinando qualcosa che potrebbe bruciare e quindi mi tocca ogni tanto alzarmi e controllare la pentola, fermo la lettura, perché me la voglio proprio godere senza interruzioni, spengo il cellulare, oppure vado in un posto bello fuori casa col mio libro, un caffè e fuck world.

“Aria e altri coccodrilli” è un romanzo Young Adult sul disagio adolescenziale portato all’estremo: la protagonista medita di uccidersi e cerca di organizzare la cosa al meglio. Ho iniziato a seguire Silvia Pillin su Instagram, ha pubblicato due romanzi per ragazzi con Einaudi che mi sembravano interessanti, così quando ha proposto l’e book gratis di “Aria ecc.” l’ho scaricato. E’ uscito in self e per me ha un sacco di problemi. La scrittura davvero acerba, imprecisa in più punti (ripetizioni, luoghi comuni, errori di genere – il comunissimo “gli disse” rivolgendosi a una lei) e la parte finale del tutto improbabile. La madre della protagonista che si trasforma, senza un vero processo di evoluzione, la ragazzina che da aspirante suicida diventa una scrittrice stra famosa, premiata ecc. elemento in cui vedo l’ambizione di Silvia portata all’eccesso. Mi spiace, ho avuto anche modo di scrivermi in privato con Silvia e ho smesso addirittura di seguirla, senza peraltro averle fatto sapere la mia opinione su questo romanzo. Non prenderò gli altri.

Nel 2004 ero andata al cinema a vedere “Quo Vadis, baby” di Salvatores, tratto da un romanzo di Grazia Verasani e ne rimasi davvero affascinata. Poi però, come fu, come non fu, non ho letto nulla dell’autrice, ma la ricordavo e ogni tanto in libreria prendevo in mano i suoi libri, meditando l’acquisto. Trovato in biblioteca “Cosa sai della notte” l’ho preso e mi è piaciuto parecchio. Un buon giallo, dove ogni elemento è dosato con cura, davvero migliore di tanti altri romanzi gialli italiani di scrittori molto più famosi. Lo dico dopo aver lanciato un sondaggio su Ig e avere avuto la conferma che non è molto conosciuta. Peccato.

E con questo ci rileggiamo a fine mese con libri letti e prima con quello che verrà.

12 pensieri su “Letture e cose fuori tempo

  1. “…la Scozia scavalca posizioni nella classifica del posti dove vorrei andare.”
    Già ci dovresti andare per i due pub di Edimburgo dove J.K.Rowling ha dato vita a Harry Potter, per non parlare del Jacobite Steam Train, ovvero l’Hogwarts Express. Adesso aggiungiamoci le strade di Edimburgo (ma quanto, quanto, quanto sarebbe eccezionale potersi far firmare un romanzo proprio da Alexander McCall Smith che vive lì?!) Con oggi ci possiamo aggiungere anche una crociera sul Loch Ness e una tappa più a nord, sulle Highlands, per una foto con una Hairt Cow, la mucca col ciuffo. Quando andiamo? Dì a Emanuele di portarsi dietro tutti gli obiettivi e tutte le memorie, e non so se basteranno! 😉
    Per le letture, oltre a un altro di Alexander McCall Smith, ho recuperato tre romanzi di Mary Westmacott. Il tavolino traballa, ne ho fino a Natale.

    • Troppi motivi, Emanuele si dovrebbe portare il pc in modo da scaricare subito le foto. Per il momento ci accontentiamo dal gran buon tempo dedicato alla lettura in attesa di partire.

  2. Ho scaricato anch’io Aria e altri coccodrilli…ma non l’avevo ancora letto, ora non so se lo leggerò, forse sì, mi piace farmi un’opinione in autonomia. Grazia Verasani probabilmente non ha la giusta risonanza, ma di scrittori bravi e poco sponsorizzati ce ne sono tanti, purtroppo dipende dalle case editrici che non investono abbastanza, oppure fanno una scelta e puntano su qualcuno e non su altri. Mi incuriosisce il giallo, più avanti lo leggerò…sto cercando nuovi stimoli.

    • Se leggi “Aria” mi piacerebbe avere la tua opinione, mentre per la Verasani oltretutto i romanzi si svolgono a Bologna che per te potrebbe essere una marcia in più!

      • Infatti, è anche per questo che vorrei leggerla, tra l’altro l’ho anche vista di persona a una presentazione di un suo libro.

  3. La Scozia è uno dei miei luoghi del cuore. Non vedo l’ora di tornarci!
    Per il resto confermo di apprezzare molto il tuo ritorno ai voti, mi aiutano a orientarmi. È da molto tempo che non leggo McCall Smith e dopo i tuoi ultimi post sento che urge tornare da lui!

    • In effetti le suggestioni scozzesi le trovo molto adatte a te. Sono felice se qualcuno (ri)prende in considerazione Alexander McCall Smith, in quanto ai voti li metterò sempre e a fine anno pubblicherò l’intero elenco coi voti. Se qualcuno ci rimane male, pazienza.

  4. Aww, quanti spunti interessanti! La mia wishlist s’allunga sempre di più mentre il tempo per la lettura s’accorcia inesorabile. Perché…d’accordo tutti, sì, che in estate ma diciamo in VACANZA si legge a manetta mentre al ritorno in città (e in ufficio)…tracollo verticale? (No, perché magari son solo io, eh)..

    • Di verticale, cara Chiara, per fortuna ho il part time che mi consente lettura tutto l’anno più o meno allo steso ritmo, ma capisco il problema. Mio marito ormai legge solo in vacanza.

      • Io allineata con il marito – tuo! Il mio legge solo i manuali di kite e infatti non condivide le mie lamentele sul tempo che sgocciola via 😅

  5. “La stasi dietro il lavello” mi interessa parecchio, ultimamente ho visto un film ispirato a una storia vera con una famiglia della Germania Est che aveva costruito un pallone aerostatico con cui tentava di passare la frontiera di notte, a rischio di precipitare e rompersi l’osso del collo. Fa capire che cosa si è disposti a fare per essere liberi, al di là di qualsiasi retorica sull’argomento. Anche nel film la presenza della Stasi era pervasiva, proprio come in “Le vite degli altri” che secondo me è un capolavoro. Di recente sto leggendo classici, il tempo stringe… 🙂

    • Cristina cara, ha nominato uno dei miei fllm preferiti “Fuga nella notte” visto molti anni fa, lo rivedrei proprio volentieri! Il tempo non stringe, ma i classici sono i classici e leggerli dà sempre soddisfazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.